Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Altri articoli

Porte aperte all’Istituto Benedetto Croce per gli Open Day


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Si è conclusa mercoledì la III edizione della Settimana delle Scienze Umane dell’Istituto Statale “Benedetto Croce” di Avezzano e iniziata il 15 gennaio. Questa Settimana rientra in un progetto di organizzazione ministeriale in cui le scuole superiori si aprono al pubblico per farsi conoscere e proporre la loro offerta formativa agli studenti delle scuole medie inferiori. La prof. Costanza Spina, docente di italiano e latino per il Liceo delle Scienze Umane e per il Liceo Linguistico sottolinea, però, che “lo scopo suo e di tutti i suoi colleghi non è solo quello di proporre l’Istituto in sé per sé, ma quello di far capire agli studenti delle classi inferiori qual è il tipo di lavoro che viene fatto in questa scuola, spiegare e diffondere il metodo di studio liceale, uno studio metodico che fornisce una preparazione completa e prepara a quello che sarà poi lo studio universitario”.

Durante gli Open Day gli studenti del Croce hanno mostrato ai visitatori, con cartelloni e presentazioni multimediali, il lavoro svolto nei diversi laboratori didattici sotto la guida dei loro docenti. Nel laboratorio di latino della prof. Spina i ragazzi hanno imparato che la lingua latina non è una lingua morta, ma viene usato ancora oggi, per esempio dalla Chiesa e dal mondo della pubblicità; mescolando nozioni di grammatica e di cultura latina, gli alunni della IV B e della IV E del Liceo delle Scienze Umane si sono avvicinati a questa civiltà e hanno realizzato un racconto in latino immaginando che un alunno del XXI secolo visitasse la Roma di Cesare.

Nel laboratorio di economia, il netlab.eco della prof. Ciccarelli, gli alunni hanno affrontato il tema della crisi attuale e imparato cos’è il denaro e come gestirlo; il Laboratorio di Psicologia, a cura del prof. Trecco, è stato incentrato sulle illusioni ottiche e sul modo in cui noi percepiamo la realtà; nello SpotLab, laboratorio multidisciplinare delle proff. L. Ricciotti, E. Gigli e S. Bartolomucci, i ragazzi hanno analizzato e confrontato il linguaggio utilizzato dalle pubblicità italiane, inglesi e francesi; il Laboratorio di Filosofia del prof. B. Di Pietro si è concentrato sul coraggio del filosofo, che spesso è stato punito e combattuto a causa delle sue idee. E poi ancora il PressLab del prof. M. Cichetti, l’AntroLab della prof. P. Ridolfi, il laboratorio di Lectura Dantis della prof. C. Spina, il LatinLab della prof. L. Bizzarri e il DietaInLab delle proff. G. Ciaccia e A. Cardarelli.

Quest’anno i laboratori didattici sono stati preceduti da una serie di seminari e dal I Convegno LES della rete Abruzzo e Molise. In particolare, il giorno 16 gennaio si è tenuta una Lectura Dantis durante la quale, seguiti dalla prof. C. Spina e dal dott. Corrado Oddi, alcuni alunni hanno recitato brani della Divina Commedia mentre altri spiegavano il testo con delle postille critiche. Questa lettura è frutto di un progetto più ampio, il Progetto di Lectura Dantis, che vede i ragazzi impegnati durante tutto l’anno scolastico. Gli alunni, infatti, si dedicano per una decina di giorni ad un canto, studiando il testo di Dante anche dal punto di vista metrico e linguistico, dedicando particolare attenzione alle postille critiche. L’attore Corrado Oddi, poi, recita e drammatizza il canto per i ragazzi che in questo modo, racconta la prof. Spina, “fissano bene, si esercitano, memorizzano e interpretano a loro volta; allo stesso tempo, però, si divertono e sono così più motivati”.

Alla Lectura Dantis hanno assistito l’ex preside del Liceo Scientifico Angelo Bernardini insieme a presidi di altre scuole medie e superiori, il presidente del Rotari Club Alberto Bisciardi, il presidente del Lions Club Agostino Di Pasquale, il Presidente della Provincia Antonio Del Corvo e la consigliera Felicia Mazzocchi, l’Assessore alla Cultura del Comune di Avezzano Gabriele De Angelis, il sindaco Giovanni Di Pangrazio ed il Vescovo Monsignor Santoro.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top