Altri articoli

Pittini: il presidio continua, in attesa di tornare nuovamente a Roma

IMG_0005

Si è tenuta ieri pomeriggio al Comune di Celano, ancora presidiato dagli operai delle trafilerie Pittini, la conferenza stampa diretta dalle r.s.u. per comunicare gli esiti dell’incontro al Ministero. Le rappresentanze sindacali hanno comunicato ai lavoratori che non è stato raggiunto alcun risultato concreto ma che ci si può ritenere soddisfatti per l’attenzione rivolta a questa vicenda; senza troppi entusiasmi il Ministero sembra infatti aver rinnovato l’invito ad una nuova convocazione tra qualche giorno a Roma. La preghiera agli operai, tra cui aleggia visibile stanchezza e preoccupazione, è stata di mantenere la calma ed avere fiducia ricercando il sostegno delle istituzioni comunali e provinciali seppur di fronte ad un percorso faticoso che li vuole già da 21 giorni senza lavoro e prevede la mobilità per gli inizi del 2014.

La lotta però non si ferma qui … Le organizzazioni sindacali propongono il mantenimento dei presidi in Comune e soprattutto allo stabilimento della Pittini, azienda di cui si continua a dubitare delle reali intenzioni e su proposta di Alfredo Fegatelli, segretario Fiom-Cgil, una manifestazione regolare ad Osoppo (UD), sede del gruppo, in attesa di nuovi risvolti ministeriali. L’azienda friulana ha completamente abbandonato il tavolo delle trattative, rifiutando la collaborazione operaia; i sindacalisti puntano pertanto al sostegno della Maccaferri che conoscendo le potenzialità dell’azienda ed avendo interessi sul territorio potrebbe valutare di rilevare l’attività impedendo così che una svalutazione eccessiva possa  farla cadere nelle mani di un’imprenditoria poco scrupolosa.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top