Altri articoli

Pista ciclabile da Tagliacozzo ai Piani Palentini?

CAM00582Qualche settimana fa, all’interno del Forum Ambiente e Cultura ospitato dall’Ecofesta di Magliano de’ Marsi, è stato presentato un progetto di pista ciclabile lungo il fiume Imele, su un percorso che da Tagliacozzo dovrebbe giungere a Scurcola e Magliano passando per Villa San Sebastiano.

Facendo seguito alla proposta ideata dall’associazione Sport Emotion di Luigi Lupoli, ed accolta con convinzione da tutti i Comuni sinora interessati (Magliano, Scurcola, Sante Marie, Tagliacozzo), il Comitato Piani Palentini si è fatto promotore di una iniziativa di ampliamento del percorso ciclabile, attraverso il coinvolgimento delle altre amministrazioni comunali di zona. “Abbiamo inviato una lettera al Comune di Capistrello ed agli altri interessati”, scrive Rosaria Villa, del Comitato, “per entrare nel progetto che prevede la realizzazione di una pista ciclabile lungo il Fiume Imele e che, abbiamo suggerito noi, potrebbe proseguire lungo il Fiume Rafia. Abbiamo invitato l’Amministrazione ad aprire un tavolo tecnico allargato ai Comuni già aderenti ed alle associazioni operanti sul territorio, dando sin d’ora la nostra disponibilità alla realizzazione del progetto”.

Un’idea che è stata accolta anche dall’associazione giovanile “Mapuche” di Cese. Anche il Comune di Avezzano, dunque, sarà prossimamente coinvolto nel tavolo di lavoro con un duplice obiettivo: valorizzare l’area palentina di propria pertinenza ed arginare l’annoso problema delle micro-discariche che frena ogni tentativo di sviluppo della piana. “Sarà un ottima occasione per controllare le microdiscariche e per parlare di inquinamento del fiume”, scrive Domenico Balestra, sempre dal Comitato Piani Palentini, “l’intenzione è quella di valorizzare la zona e renderla fruibile ad un turismo ad impatto zero”. Un obiettivo che tutte le associazioni di zona stanno cercando di portare avanti da anni, e che potrebbe essere facilitato dal progetto di pista ciclabile lungo l’Imele… che sia giunto il momento?

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top