Italia

Pioggia di emendamenti sulla manovra

A quota tremila e settecento la pioggia di emendamenti sulla legge di stabilità. Si parte forte con le modifiche alla manovra che ieri in commissione Bilancio ha accolto la montagna di carta presentata da tutti i partiti e dal governo. Correzioni anche dal Tesoro che ha dovuto tener conto delle modifiche al documento di Economia e Finanza allineato alle richieste dell’Ue con l’inserimento di misure aggiuntive per 4,5 miliardi e l’obiettivo di ridurre l’indebitamento netto strutturale di 0,3 punti percentuali di Pil. Da Bruxelles intanto arriva la notizia di uno slittamento del giudizio finale. «Si tratta di un rinvio tecnico», ha spiegato il ministro Pier Carlo Padoan, perché la nuova squadra di Juncker si è insediata solo da qualche giorno e i nuovi commissari hanno bisogno di più tempo per esaminare i bilanci dei paesi membri. Il titolare del Tesoro ha confermato che sia l’Eurogruppo sia l’Ecofin hanno preso atto che «nessuno Stato si è visto respingere la propria bozza di bilancio e che continua fra tutti una collaborazione costruttiva».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top