Giudiziaria

Picchiato per un portafogli, ma ci pensano i carabinieri…

Picchiano e minacciano una persona per rapinarla del portafogli: arrestati in flagranza dai Carabinieri.
I I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno tratto in arresto un cittadino marocchino di 24 anni, K.A., e un italiano 23enne, D.S.N.. I militari li hanno individuati e bloccati poco dopo che questi avevano minacciato e aggredito un 62enne di Avezzano, depredandolo del portafogli. I militari, impegnati in un servizio perlustrativo volto alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, giungevano in via Garibaldi, in prossimità dell’esercizio pubblico di fronte al quale era appena avvenuta la rapina, cogliendo sul fatto i due malviventi.
L’evento veniva poi ricostruito tramite le dichiarazioni della vittima e dai filmati delle telecamere presenti.
La visione dei filmati permetteva di evidenziare la condotta di D.S.N. che, dopo l’aggressione e la sottrazione del portafogli, passava di nascosto il maltolto a K.A., che lo occultava all’interno di una tasca ricavata nella fodera interna della giacca indossata, mentre la vittima cercava ancora di opporre resistenza per recuperare quanto sottratto. Malgrado l’espediente utilizzato dal D.N.S., che all’arrivo dei militari ha cercato di negare l’accaduto, la perquisizione personale permetteva comunque ai Carabinieri di rinvenire la refurtiva che è stata riconsegnata alla vittima.
Per D.N.S. si sono aperte le porte del carcere, mentre K.A. veniva tradotto agli arresti domiciliari su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avezzano.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top