Politica

Pescara-Roma, Pezzopane: “Potenziare la tratta senza escludere la Marsica”

“Velocizzare la tratta Pescara-Roma è cosa buona e giusta. Da sempre inseguiamo questo obiettivo, nell’indifferenza di tanti. Bisogna investire e realizzare tutti i necessari accorgimenti già studiati e progettati. L’abolizione delle fermate nella Marsica non è certo il modo migliore per rendere più efficiente il trasporto locale, al contrario è il modo migliore per aumentare i disagi dei cittadini delle aree interne”. Lo dichiara la senatrice Stefania Pezzopane, che agginge: “Concordo pienamente con la posizione del consigliere regionale Lorenzo Berardinetti e con quella del comitato pendolari, con cui sono in contatto. Velocizzare la linea ferroviaria Pescara-Roma è sicuramente un obiettivo condivisibile e necessario, ma deve essere frutto di un approccio metodologico finalizzato allo sviluppo: se si raggiunge a discapito dei pendolari e di chi il treno lo usa quotidianamente per lavoro, non ne vedo l’utilità.

Eliminate le fermate di Tagliacozzo e Carsoli vuol dire penalizzare le zone interne – continua la Pezzopane – che non hanno un collegamento diretto con la capitale e aumentare i disagi degli utenti. Auspico che il presidente della regione, Luciano D’Alfonso, intervenga per non lasciare indietro le nostre zone da quella che potrebbe essere una grande opportunità per l’Abruzzo. Ne abbiamo parlato a Carsoli, pochi giorni fa, in un’eccellente iniziativa organizzata dal comune. La risposta da dare al territorio sono gli investimenti, anche per le aree interne. Proprio in occasione di questo incontro ho viaggiato in treno da Roma a Carsoli e ho constatato ancora una volta un ritardo di 26 minuti su un tempo di percorrenza di un’ora e mezza. Impossibile continuare così”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top