Altri articoli

Percorsi d’arte lunghi un secolo: a Civita d’Antino torna “InQuadrando paesaggi”

Torna la manifestazione culturale Inquadrando paesaggi a Civita D’Antino, promossa dal Sindaco Sara Cicchinelli e da tutta l’Amministrazione comunale che quest’anno celebra la quinta edizione e che è prevista per Sabato 6 Settembre nel caratteristico borgo rovetano.
La manifestazione rende omaggio a Kristian Zahrtmann e ai suoi discepoli che grazie alle loro opere hanno raccontato tramite la pittura usi, costumi e paesaggi di un tempo remoto. Arte, Musica, Pittura ed Enogastronomia sono i protagonisti di questa quinta edizione che si preannuncia con un calendario ricco di spettacoli di strada, attrazioni pittoriche e scenografiche e di degustazioni di prodotti tipici per gli amanti dell’enogastronomia. Sono aperte le iscrizioni per la quinta edizione del Premio di Pittura Estemporanea “Kristian Zahrtmann, Scorci di vita quotidiana” a Civita D’Antino. Il premio è in denaro.
Tra le novità di quest’anno si anticipa l’interessante collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Roma che curera’ i laboratori di scenografia e di pittura. Dal 1 al 7 Settembre 12 studenti dell’Accademia di Belle Arti di Roma soggiorneranno a Civita D’Antino, rievocando il laboratorio “en plein air” con cui Zhartmann e i suoi allievi animavano le suggestive vie dell’antico borgo. I giovani Pittori saranno guidati dalla competenza di tre Docenti dell’Accademia: il Professor Pier Luigi Berto, titolare della cattedra di Disegno, il Professor Carlo Bozzo titolare della cattedra di Scenografia, che sarà coadiuvato da alcuni componenti dell’Associazione culturale IN_site e il Professor Marco Nocca titolare della cattedra di Storia dell’Arte. Le opere dei giovani Artisti saranno esposte il giorno stesso della manifestazione presso lo storico Palazzo Ferrante che sarà riaperto per l’occasione, mentre le scenografie realizzate “inQuadreranno” alcuni dei più suggestivi scorci del Paese.
La giornata si aprirà presso il Palazzo Municipale con la Conferenza “Ripartire dal terremoto del 1915: Anticipando il Centenario”. Al dibattito parteciperanno: il Presidente del Consiglio Regionale Giuseppe Di Pangrazio, il Sindaco di Civita D’Antino Sara Cicchinelli, Sergio Natalia e James Schwarten, Docente alla John Cabot University.
Il pomeriggio della giornata sarà caratterizzato dalla contemporanea esibizione di musica, danza, teatro e pittura che in una mistica fusione di spettacoli itineranti segneranno il tratto distintivo della Manifestazione. Tra le performance proposte l’opera musicale “… e dal sogno mio breve…” i versi di D’Annunzio nelle romanze di Tosti, promossa dall’Associazione culturale Harmonia Novissima, con interpreti Sabrina Cardone al Pianoforte, Emanuela Marulli, Soprano, Pasquale Di Giannantonio, Voce recitante. Tra le e esibizioni musicali segnaliamo Amusette, a cura di Valentina Montuori, Cecilia Bielanski e Natalia Cannelli in prima esecuzione assoluta dei brani composti da Piotr Lachert, Vincenzo Silvestris, Shai Halfon e le armoniose melodie dell’Arpa di Dafne. In campo teatrale, invece, da non perdere la pièce a cura di Von Schù “Mi trovo qui” con Giulia Scarpino e Alessandra Antonelli.
Il tutto sarà preceduto dalla simbolica passeggiata “Sulle tracce di Anders Trulson e del cimitero napoleonico” con Antonio e Sergio Bini, autori del libro “Anders Trulson è qui”; e dalle prestazioni del coro Gospel “no smoke” che si esibirà nella Chiesa di Santo Stefano a partire dalle ore 16 e fino al termine della manifestazione. Una performance dimostrativa del laboratorio per bambini a cura dell’attore Giovanni Avolio e l’inaugurazione della bacheca permanente presso La Torre completano il pomeriggio, accompagnando l’evento verso la fascia serale, caratterizzata dall’assegnazione del premio di pittura estemporanea Kristian Zahrtmann.
A partire dalle 21 si ballerà sulle note dei Concerti Musicali e itineranti “Musica d’autore” a cura di Alessandro Farina e “Quando c’erano i briganti” a cura del gruppo I Briganti di Cartore; e sugli arrangiamenti dei Les Eskargot Ska 2 tone band.
La manifestazione proporrà, infine, lungo le vie del Paese, le mostre di pittura dei vincitori del 6° premio Nazionale Pittura Estemporanea San Pelino e le esibizioni dimostrative di Antichi Mestieri.
Le cantine enogastronomiche, che resteranno aperte per tutta la giornata, sono curate dalla Proloco di Civita D’Antino che proporrà specialità tipiche abruzzesi e rovetane. L’offerta prevede inoltre degustazioni guidate per far conoscere le eccellenze della nostra realtà enologica a cura della FISAR (Federazione Italiana Sommelier e albergatori).
La direzione artistica della manifestazione e l’organizzazione sono curate, come ogni anno, dalla società Sisko s.r.l.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top