Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Rivoluzione Digitale

Perché i dispositivi Wearables sostituiranno gli Smartphone


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

E perché sarà prima di quanto pensiate.

Lo smartphone è condannato, questo è stato sancito con l’avvento e la diffusione dei dispositivi indossabili.

Per quanto strano possa sembrare, questo processo è iniziato e andrà avanti con implicazioni molto interessanti per il mondo del digital-

Lo smartphone ha reso il mondo mobile ad un ritmo vertiginoso. E ‘stato adottato più velocemente di qualsiasi tecnologia precedente nella storia. Steve Jobs ha presentato il primo iPhone a soli 7 anni fa, e gli smartphone sono già nelle tasche di un terzo della popolazione mondiale .

Il mobile ha completamente riprogettato il settore tech corrente, dalla produzione di hardware, allo sviluppo di applicazioni per la distribuzione, alla vision del software. In questa giostra nessuno è al sicuro, tutto è in continuo cambiamento.

Stranamente, nemmeno il futuro dello smartphone come il primo display mobile è certo. Sono i nuovi player a mettere in discussione il mercato.

Primo, tablets. 

Rappresentano i dispositivi più chiacchierati dagli addetti ai lavori nell’era post-PC . Paradossalmente, è anche l’unico dispositivo che sfiora il tasso di rapida diffusione dello smartphone. I tablets cannibalizzano gli smartphone al livello di funzionalità; è solo la migliore portabilità di quest’ultimo a tenerli in vita. I cosiddetti phablets (un via di mezzo tra i due) purtroppo sono la conseguenza di quelle linee sfocate .

 

Secondo, Wearables. 

Nonostante in una prima fase ci sia stata una timida diffusione, in pratica si trattava di nicchie come il fitness o sistemi di supporto per schermi secondari. Sono proprio i dispositivi indossabili ad avere il potenziale per gettare smartphone completamente fuori dai giochi, fornendo un modo più naturale di interagire con la tecnologia mobile.

Un gioco di domanda – risposta (query – response)

Sia che si tratti del desktop o del mobile, l’interazione con la tecnologia connessa è un gioco di domanda -risposta .

Lanciamo una query – chiamare un contatto , cerca una parola chiave , inviare un commento – e riceviamo una risposta in cambio. Ci sono già molti modi attraverso cui possiamo interrogare i nostri telefoni: tipizzazione, riconoscimento vocale, e anche gesti . Allo stesso modo, la risposta può essere narrata o visualizzata .

Tuttavia, un display fornisce il modo più naturale per ottenere le informazioni richieste e navigare attraverso di esse. Fino a quando la tecnologia potrà non fornire immagini telecinetiche o qualsiasi altro sistema di visualizzazione superiore, per vedere le i risultati delle nostre ricerche, abbiamo bisogno di un dispositivo in grado di capire le nostre domande e un display per mostrare i risultati .

Lo Smartphone fornisce già una soluzione a questi problemi di interazione, ma la loro evoluzione è inevitabilmente indossabile e collegata direttamente a noi.

Indossabili ben al di là della diffusione nel fitness

Il futuro della telefonia mobile, non si realizzerà nelle nostre tasche come gadget estranei , ma piuttosto indossato direttamente a contatto con la nostra carne, facendoci sentire notifiche e addirittura monitorando i nostri segnali vitali.

Purtroppo, i wearables non riescono ad irrompere sulla scena globale. A causa di limitazioni hardware, gli attuali gadget indossabili sono principalmente diffusi nel mondo del fitness e collegati a smartphone sotto forma di smartwatches e braccialetti. Questi gadget che attualmente presentano delle funzioni limitate, rappresentano solo un’introduzione a ciò che la tecnologia indossabile diventerà.

In realtà, l’utente non riesce a vedere queste prospettive e abbandona la tecnologia wearable in pochi mesi. Questi dati mettono in dubbio l’utilità degli indossabili nel loro stato attuale. Tuttavia, ciò non sminuisce il concetto e la possibilità di una loro diffusione in futuro .

I Google Glass potrebbero cambiare la situazione. In primo luogo, perché rompe di tendenza di associare il wearable ad un gadget da polso mettendo il dispositivo proprio sopra le nostre orecchie. In secondo luogo, perché il suo approccio è globale, autonomo e totalmente orientato a diventare il nostro principale display mobile.

Tuttavia, i Google glasses e altri imminenti indossabili devono ancora affrontare grandi sfide tecnologiche. Per sostituire gli smartphone, gli indossabili devono non solo globali ma anche autonomi. Essi devono essere percepiti come più comodi e con i piedi per terra rispetto alla tecnologia attuale. In caso contrario, solo gli early-adopters più precoci abbandoneranno gli smartphone.

Tutto questo sta per accadere in un futuro relativamente vicino? Si può scommettere su di esso. Il ritmo dell’ innovazione tecnologica è diventato incalzante da quando il primo smartphone è stato svelato al pubblico. Solo 4 anni fa , i tablets non esistevano nemmeno . Gli indossabili intelligenti sono appena al secondo anno di età.

E da 2 anni ad oggi? Chissa quale sarà lo stato della tecnologia indossabile, soprattutto quando Google Glass sarà pronto per la diffusione di massa.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top