Giudiziaria

Per una disattenzione manda in tribunale mezzo paese

Una lieve disattenzione può creare effetti devastanti. Lo sa bene una donna di Capistrello che per aver comunicato una matrice sbagliata per un assegno smarrito ha fatto finire in tribunale mezzo paese. L’assegno invece era finito inconsapevolmente a un cugino che viene denunciato per furto e ricettazione. L.R., 31 anni, è così finita sotto processo per il reato di calunnia. Con lei ha fatto finire sotto indagine, oltre al cugino, anche altre persone cui era stato girato l’assegno. Alla fine, però, la donna è stata scagionata.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top