Altri articoli

Pedofilia: blitz polizia nella Marsica, non si tratta di una baby squillo

Le indagini della Procura della Repubblica di Avezzano (pm Maurizio Maria Cerrato e Guido Cocco) sono rivolte a verificare il compimento di presunti abusi sessuali su una quattordicenne marsicana.

Non si tratta di baby squillo ma di una ragazza proveniente da un contesto familiare degradato. La vicenda e’ uscita fuori durante uno dei colloqui che la minore aveva avuto con i servizi sociali, che hanno poi interessato la polizia.

Dei cinque maggiorenni, tutti residenti nella Valle Roveto, due sono stranieri. Non si sarebbe trattato di violenze poiche’ la ragazzina sarebbe stata consenziente.

Ma alcune fasi dei rapporti sessuali sarebbero stati “postati” su Facebook. Al momento gli indagati rispondono comunque di atti sessuali su un minorenne e divulgazione di materiale pedopornografico.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top