Altri articoli

Pd e Fi senza abruzzesi alle Europee

Nessun abruzzese candidato alle elezioni europee in Forza Italia e nel Pd. Negli altri 12 schieramenti, che correranno nel collegio Sud, invece, si contano 13 gli abruzzesi, a partire da Filippo Piccone, sindaco di Celano, candidato con il Nuovo centro destra, e dai tre del Movimento 5 Stelle.

Sono 14, in tutto, le liste elettorali presentate alla scadenza di ieri alla Corte di Appello di Napoli per la circoscrizione Italia Meridionale in vista delle prossime Europee: molti gli uscenti ricandidati e qualche novità dell’ultima ora. Ma almeno tre liste rischiano già di essere escluse: Movimento Bunga Bunga, Parlamentare indipendente e Partito Comunista di cui manca la lista completa. Dubbi anche per “Io cambio”.

Sono tre gli abruzzesi del Movimento 5 Stelle: Paolo Angelini, di Giulianova, 32 anni, attualmente vive e lavora in Belgio. È un ricercatore e dal 2011 è assistente di Diritto romano, con un progetto sul diritto bizantino finanziato, alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università Ku Leuven. La seconda del M5s è Melania Pomante, impiegata, 39 anni, laureata in Lingue alla D’Annunzio, vive e lavora in Svezia. Terza grillina è Daniela Aiuto, nata a Losanna, risiede a Vasto fin da bambina e ha 37 anni. Ha studiato architettura a Pescara laureandosi con lode nel 2002 e lavora come contabile in un’industria.

Due nella lista Tsipras: Anna Lucia Bonanni, aquilana, 52 anni, insegnante di italiano e storia alle scuole superiori, è impegnata da tempo in varie forme di attivismo. È stata responsabile della sezione locale della Lav (Lega anti vivisezione) ed è stata consigliera comunale all’Aquila per i Ds. È impegnata nelle attività post terremoto ed ha partecipato alle diverse manifestazioni promosse nell’ambito della cosiddetta stagione delle “carriole”. Vuole portare in Europa «le politiche di messa in sicurezza del territorio dai rischi sismici e idrogeologici»; Enzo Di Salvatore, originario della Marsica e teramano d’adozione, 43 anni, insegna diritto costituzionale italiano e comparato, diritto pubblico comparato e diritto costituzionale alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Teramo. Da sempre si batte per la difesa dell’ambiente e in particolare contro la petrolizzazione, non solo dell’Abruzzo. Sta lavorando a un progetto di legge sulla disciplina degli idrocarburi liquidi e gassosi.

Tre gli abruzzesi della lista Scelta europea: oltre a Daniele Toto, ci sono Antonio Turdò, presidente dell’Associazione automobilisti italiani, in prima linea nella battaglia contro gli autovelox, e Annarita Frullini, medico ginecologo di Pescara e componente dell’Ordine dei medici.

Due con l’Idv: Rinaldo Mariani, 55 anni, medico radiologo in servizio all’ospedale civile di Castel Di Sangro. Sposato con due figli. Attualmente è capogruppo provinciale a L’Aquila. Simonetta Schiazza, 48 anni, impiegata amministrativa, di Ortona: è madre di un figlio. È nel partito di Di Pietro fin dalla sua costituzione, con una breve parentesi nel Pd tra il 2007 e il 2008. Eletta nel 2012 al consiglio comunale di Ortona, dove è stata capogruppo dell’Italia dei Valori e consigliera delegata alla Tutela del mondo animale fino al novembre 2013, quando il partito è uscito dalla maggioranza. Sempre nel 2013, è stata eletta coordinatrice Donne di IdV Abruzzo.

Paolo Colangelo, maresciallo dell’Aeronautica militare, è il candidato della Lega: lavora a Roma dal 1988, vive a Guidonia da 5 anni e prima è vissuto a Trasacco. Ha già partecipato a Trasacco, circa 10-15 anni fa alle elezioni comunali con l’allora candidato sindaco Gino Fosca per la lista civica Insieme per Trasacco.

Un candidato abruzzese anche per Fratelli d’Italia: è Antonio Tavani, vice presidente della Provincia di Chieti, e già sindaco di Fara San Martino.

La lista Io cambio è aperta da Davide Vannoni, inventore del contestato metodo Stamina, originario di Teramo.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top