Politica

PD Avezzano: “Caduta di stile dei Rottamati”

Avezzano – “Si entra nel vivo della battaglia tra i condenti alle amministrative e quindi ci si sente autorizzati a mettere all’indice gli avversari politici dopo averli denigrati con false argomentazioni.”. Lo scrive il segretario del PD avezzanese Giovanni ceglie, che continua: “Le liste elettorali della compagine dei rottamati non si fanno scrupoli nel dichiarare che l’attuale Sindaco ha promesso senza realizzare.

Il dubbio sulla veridicità di queste esternazioni nasce dalla constatazione che chi dovrebbe essere stato per tre anni parte attiva di questa Amministrazione oggi si accorge che la sua presenza in giunta non ha sortito alcun risultato. Possiamo però affermare che fintanto i rottamati fossero presenti in giunta, poco o niente abbia visto la luce, mentre da quando il Sindaco finalmente  si e` liberato dalla zavorra, terminata la fase di stallo, allora ad Avezzano sono fioccate azioni importanti per la città.

La visibilità` delle azioni di questa Amministrazione, in cui il PD è stato sempre parte propositiva ed attuativa,  partono dal primato delle Scuole Sicure che pone Avezzano al primo posto in Abruzzo per le azioni intraprese ed in via di completamento, come si può verificare nel sito web dell’Ufficio per la Ricostruzione. Tutti i cittadini possono constatare, camminando per la città, che sono stati aperti circa 10 cantieri.

Avezzano presenta oggi una rinascita del Centro, rispetto agli anni scorsi,  con un saldo attivo di esercizi del 50% rispetto all’anno precedente oltre ad aver deciso di azzerare la Tasi per le attività commerciali e produttive in affitto. Dati SUAP.

Al Tribunale e` stata prorogata la chiusura fino al 2020 per il coordinamento del Sindaco con i Palazzi Romani. La Cartiera rimarrà sul Territorio per la battaglia svolta dal primo cittadino e manterrà gli attuali livelli occupazionali, anzi si andrà altre perché si prevede un investimento di 20 milioni di Euro.

Così come rimarranno gli Uffici della Agenzia delle Entrate ed il presidio dei Pompieri non più trasferiti all’Aquila grazie all’intervento Di Gianni Di Pangrazio.

E` inquietante inoltre inserire nel vortice delle lamentele opere che sono state finanziate e che stanno ultimando l’iter per poter emettere i bandi di gara. Il Nuovo Ospedale con i suoi 84 Mil di Euro e di cui l’area di realizzazione è stata già individuata, così come i 50 Mil di Euro per il Sistema Idrico Integrato ed i 4.7 Mil per la messa in sicurezza di Palazzo Torlonia e per la Villa, che e` tornata finalmente sotto gestione tutelare del Comune. Ancora una volta grazie all’azione incessante del Sindaco, non certo dei rottamati.

La contesa è inevitabile durante l’agone elettorale e sarebbe bello che  Avezzano ed i suoi cittadini fossero orgogliosi dei propri futuri rappresentanti, di maggioranza e di minoranza.

Noi del PD vogliamo un duello con gli avversari ma su progetti arditi o visioni per la nostra città dove i cittadini possano scegliere l’idea di futuro migliore per loro”.

1 Comment

1 Comment

  1. giovannipiacentino

    8 marzo 2017 at 19:41

    Ma sta scherzando o è una presa per cul. Il tribunale non è salvo ma la morte rinviata solo per il terremoto. Il centro di Avezzano sembra un cimitero al 4 novembre e la sicurezza è così bassa che il comune deve assumere vigilantes persino per i suoi uffici. Facciamo finta sia uno scherzo .

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top