Cronaca e Giudiziaria

Patate e mieli di montagna, sei nuovi presìdi Slow Food

Sei nuovi Presìdi Slow Food vanno ad aggiungersi a quelli già esistenti in provincia dell’Aquila. I nuovi presidi sono la Patata turchesa, il Fagiolo di Paganica, i Mieli dell’Appennino abruzzese, il Grano Solina della montagna abruzzese, la Salsiccia di fegato aquilano e l’Oliva Monicellache si aggiungono alla Lenticchia di Santo Stefano di Sessanio, al Canestrato di Castel del Monte, Mortadella di Campotosto e al Salsicciotto Frentano. L’iniziativa è del Gal Gran Sasso Velino (in collaborazione con Slow Food), che promuove progetti per lo sviluppo rurale e il miglioramento dell’ambiente e del paesaggio lavorando per incrementare lo sviluppo socio-economico, turistico e culturale del territorio. Il Gal ha deciso di sostenere l’attivazione dei presidi utilizzando i fondi europei del Psr. Dal canto suo Slow Food ha da tempo individuato questa modalità di recupero di prodotti e produttori importanti per le culture locali che ora è diventata promotrice di sviluppo locale e consta di 230 Presidi in Italia. I nuovi Presìdi conferiscono importanza e riconoscimento al lavoro dei produttori aquilani che verranno seguiti direttamente dalle Condotte Slow Food di L’Aquila e di Avezzano, entrambe neo costituite.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top