Cronaca e Giudiziaria

Pasticciaccio Vivenza; mentre infuria la polemica, i conti non tornano

Questa è una polemica che parte da lontano (e già questa circostanza suona strana…) e arriva dritta dritta dalle parti del Municipio di Avezzano.
Tutto comincia quando esce il bando per la ricostruzione di una parte della scuola Vivenza. Prima stazione, la progettazione definitiva. Una cifra, 23.000 euro che non va a genio all’Ordine degli Ingegneri, non della nostra provincia (e già qui sta la prima stranezza), bensì a quello teramano, che interviene nel merito.
Prima questione: da dove è uscita questa cifra? Insomma come è stata calcolata questa miseria?
Il Comune di Avezzano risponde per mano dell’ing. Francesco Di Stefano, facendo notare che l’urgenza dell’azione li ha costretti a raffazzonare un bando, ma che poi, al momento giusto, si entrerà nel merito dei costi e dei benefici.
Solo che la risposta non convince l’ordine teramano che infatti qualche giorno fa si è espresso di nuovo in merito alla genericità della determinazione della quota della progettazione, irrisoria rispetto al valore complessivo dell’opera.
E’ come se, saltati per legge i minimi tariffari stabiliti per la categoria, si voglia far fare il lavoro sporco (e misero…) a qualcuno, per poi lasciare il grosso della torta ad altri.
Dettagliare i criteri non è più un obbligo ma non è neanche proibito. Perché non farlo, almeno per fugare ogni dubbio e mettere a tacere le chiacchiere? Si attendono risposte dal municipio del capoluogo marsicano…

1 Comment

1 Comment

  1. Nino LA Fibra Orlandi

    Nino LA Fibra Orlandi

    16 giugno 2014 at 14:06

    23000 eu una miseria che non ci fanno neanche le fondamenta COME SEMO MESSI MALE IN MANO A CERTI INCOMPETENTI

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top