Cronaca e Giudiziaria

Pasqua: Coldiretti, a casa 8 famiglie su 10

Piu’ di 8 italiani su 10 trascorreranno tra le mura domestiche la Pasqua che “si classifica tra le piu’ casalinghe degli ultimi decenni per effetto della crisi che taglia le partenze ma riduce anche la spesa per imbandire la tavola con i prodotti simbolo della ricorrenza”. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti dalla quale si evidenzia che il 24 per cento degli italiani non acquistera’ quest’anno uova o colombe industriali o artigianali mentre si prevede un ritorno al fai da te casalingo “che – afferma la Coldiretti – non si registrava dal dopoguerra per ben 5 milioni di italiani”.

Gli italiani durante la Settimana Santa consumeranno, secondo la Coldiretti, “circa 400 milioni di uova “ruspanti” che sono l’unico prodotto che ha visto aumentare gli acquisti nel 2013 (+2 per cento) in netta controtendenza con il calo del 3,9 per cento fatto registrare in generale per l’alimentare. Sode per la colazione, dipinte a mano per abbellire le case e le tavole apparecchiate o consumate in prodotti artigianali e industriali o in ricette tradizionali da gustare a casa o in viaggio il ritorno delle uova (vere) e’ la grande novita’ della Pasqua 2014″.

“Per le feste torna anche per la maggioranza degli italiani il viaggio a breve raggio da realizzare in giornata per fare una scampagnata, visitare una citta’ d’arte, mete religiose o andare a trovare parenti e amici, magari facendo ricorso al pranzo al sacco preparato accuratamente a casa”. Ma anche la preparazione casalinga dei piatti tradizionali “e’ una attivita’ tornata ad essere gratificante per uomini e donne che si svolge proprio nella settimana che precede la Pasqua”. Tra i prodotti preferiti, al primo posto i dolci con la pastiera napoletana che batte la colomba.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top