Ambiente

Parte la raccolta differenziata a Cappadocia

incontro_differenziata_cappadocia

“Sono certa che ognuno darà prova di senso civico e rispetto per l’ambiente osservando le poche semplici regole che il cambiamento comporta” . Sono queste le parole usate dal sindaco di Cappadocia, Lucilla Lilli, nell’ambito del primo incontro formativo organizzato nella sala consiliare del Comune di Cappadocia, per illustrare ai cittadini le modalità del nuovo servizio di igiene urbana attraverso la raccolta differenziata dei rifiuti.

“Molta la curiosità dei presenti” conclude,“che hanno mostrato interesse e partecipazione al servizio di prossima attivazione, che introduce notevoli cambiamenti nelle abitudini quotidiane”.

Il territorio di Cappadocia mostra particolari peculiarità, per quanto riguarda la modalità di raccolta. Questo perché molte persone che si troveranno a differenziare i rifiuti, non abitano stabilmente in paese, ma vi risiedono solo nei periodi di vacanza, sia in estate che in inverno.

“I turisti avranno la possibilità di lasciare i rifiuti, comunque differenziati, in degli eco punti, particolari strutture pensate per raccoglierli” spiega Germano Contestabile dell’Aciam, la società che gestirà il servizio, “ognuno vicino ad una frazione. Così facendo anche chi sta a Cappadocia solo per qualche giorno e ha necessità di ripartire prima del ritiro dei rifiuti porta a porta, potrà lasciarli negli eco punti, che sono comunque custoditi e videosorvegliati”.

incontro_differenziata_cappadocia2

Intanto sta per iniziare l’invio delle lettere, in cui viene illustrato nel dettaglio il cambiamento nel servizio, agli indirizzi di residenza delle utenze iscritte a ruolo. E quindi molti proprietari delle case per le vacanze, la riceveranno a Roma, Pescara o ovunque abitino stabilmente.

Sabato 2 maggio, proprio in concomitanza con l’arrivo in paese dei villeggianti, nella piazza del Comune, sarà allestito un infopoint in cui chiunque potrà chiedere informazioni sul servizio. La consegna dei bidoncini partirà intorno a metà maggio. Il servizio della raccolta porta a porta inizierà solo quando la consegna sarà ultimata.

Soddisfazione per l’avvio della campagna di informazione è stato espressa anche dalla presidente dell’Aciam, Patrizia Lorenza Panei.

Info: www.aciam.it

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top