Ambiente

Parte la collaborazione tra SEGEN SpA e ANAS per tutela del territorio

La tutela del territorio e la lotta contro l’abbandono dei rifiuti lungo la SS 690 –“Superstrada del LIRI” è stato oggetto dell’incontro tra la SEGEN SpA e i Responsabili territoriali dell’ANAS che si è svolto nei giorni scorsi.

“E’ stato un incontro finalizzato a verificare e valutare una sinergia di azioni che SEGEN SpA e ANAS vogliono mettere in piedi – esordisce il presidente di SEGEN SpA Fernando Capone – per cercare di frenare nelle aree di sosta lungo la SS 690, la Superstrada del Liri, l’indegno spettacolo di rifiuti di ogni tipo abbandonati”.

“Già da alcuni mesi come SEGEN SpA abbiamo già attivato delle attività per ripulite e bonificare le aree di sosta– dice Fernando Capone- ma spesso questa azione è resa vana dall’inciviltà di qualche cittadino che non ha alcuna remora a gettare qualsiasi tipo di rifiuto. Nell’incontro, nel corso del quale i responsabili dell’ANAS ci hanno espresso gratitudine ed hanno apprezzato le nostre operazioni di bonifica e nel quale si sono svolti dei sopralluoghi per analizzare meglio il fenomeno di questo abbandono di rifiuti, si è deciso di procedere a delle operazione congiunte per porre un freno a tale scempio”.

“Lo stesso impegno, di concerto con i sindaci del Comprensorio, – continua Capone – lo stiamo profondendo per le attività di bonifica e di pulizia di aree di degrado su tutto il territorio. Non ci fermeremo e proseguiremo senza sosta per tutelare il nostro bellissimo paesaggio”.

“Quanto notato nel sopralluogo ci fa però comprendere– conclude il Presidente di SEGEN SpA Fernando Capone – come accanto ai dati positivi della nostra raccolta porta a porta, con un 68% come media percentuale dei nostri Comuni, occorre ancora di più sensibilizzare e promuovere le buone pratiche ambientali. In questa ottica abbiamo elaborato alcuni progetti per le Scuole che prenderanno il via a breve, prima della chiusura dell’anno scolastico, ma che saranno il punto di partenza per ciò che andremo a fare nel prossimo autunno, con azioni mirate e significative”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top