Italia

Parlamento, Angelucci il più ricco

Non c’è più Berlusconi, i più ricchi sono altri. La speciale classifica delle dichiarazioni dei redditi dei politici non desta più la curiosità di una volta, anche se le sorprese non mancano. In testa alla classifica nessun ministro, ma il deputato di Forza Italia Antonio Angelucci, re delle cliniche romane e editore di “Libero”, con un imponibile di 5 milioni e 200mila euro. Il premier Matteo Renzi, lo troviamo in fondo alla classifica con soli 98 mila euro, due villini a Pontassieve e Rignano, un oliveto e un box. Nella situazione patrimoniale il premier non lascia nulla scoperto, elenca le proprietà di tutta la famiglia, comprese quelle di nonna Anna Maria. Tra i membri del governo l’imponibile più elevato si trova nella dichiarazione del ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi, con una decina di proprietà intestate, le azioni di Ducati Energia e 278 mila euro. Segue il ministro dell’Economia Piercarlo Padoan. Per chi tiene i cordoni della borsa poco meno di 270 mila euro tra stipendio di capo economista Ocse e altri emolumenti. Le più “povere” la coppia formata da Maria Elena Boschi e Marianna Madia: 98 mila euro d’imponibile ciascuna. Il duello dei conti in tasca ai due presidenti delle Camere lo vince Pietro Grasso con i 316 mila euro del suo modello 730 compilato dal Caf della Uil. Laura Boldrini si ferma a 115 mila euro per l’anno fiscale 2014. Tra i senatori a vita più ricchi c’è il presidente emerito Carlo Azeglio Ciampi con un imponibile che sfiora i 670 mila euro per emolumenti complessivi tra cui la pensione da ex governatore che gli versa la Banca d’Italia. A Montecitorio dietro al già citato Angelucci, si piazzano l’avvocato di Scelta civica Gregorio Gitti con 3 milioni e 700 mila euro, oltre i 3 milioni di euro anche il consigliere economico di Renzi Yoram Gutgeld. Tra i capi di partito non parlamentari Beppe Grillo dichiara 145 mila euro, la villa di Bibbona, un appartamento in Francia e uno a Lugano. Per i parlamentari a 5 stelle i redditi più bassi che si attestano intorno ai 78 mila euro. Tra le tante curiosità delle situazioni patrimoniali si scopre che Miguel Gotor della minoranza del Pd ricorda al fisco di aver venduto la sua moto Kawasaki, il senatore a vita Renzi Piano che paga le tasse in Francia e in Italia con un imponibile di poco meno di 100 mila euro. Imbattibile nella lista dei pignoli fiscali il ministro Roberta Pinotti, che scrive che il nuovo motociclo del marito «ha mantenuto i medesimi cavalli fiscali».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top