Ambiente

Parco, era il nonno degli orsi quello defunto

E’ dell’orso “Ferroio”, la carcassa in avanzato stato di putrefazione rinvenuta dalle guardie del Parco, ieri mattina. I resti sono stati localizzati nella zona di “Prato Cardoso” (Villalago), durante una normale servizio di controllo del territorio. Sul luogo del ritrovamento sono intervenuti il servizio di Sorveglianza, il veterinario, il servizio Scientifico e gli agenti del Corpo Forestale che hanno provveduto a fare tutti i rilievi necessari.
Sul posto si è portato anche il presidente del Parco Antonio Carrara, per rendersi conto personalmente dell’accaduto.
La carcassa è stata recuperata e nel primo pomeriggio è stata trasportata a Pescasseroli.

L’avanzato stato di decomposizione non permette di formulare una ipotesi verosimile circa la morte del plantigrado: si tratta di un individuo di sesso maschile adulto di circa 14 anni di età (fra i più anziani del Parco), conosciuto dai ricercatori del Parco con il nome di Ferroio.
La carcassa sarà trasportata in un centro specializzato per sottoporla a necroscopia per accertare le cause della morte.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top