Ambiente

Parco e Università studiano gli anfibi per una banca dati

Creazione di una banca dati sulla presenza degli anfibi nel territorio del Parco nazionale d’Abruzzo e elaborazione di una cartografia faunistica informatizzata. Sono questi alcuni degli obiettivi del progetto ideato dall’ente, che di recente ha siglato un accordo con il dipartimento di Scienze dell’università Roma Tre. La conservazione della biodiversità è infatti uno degli obiettivi prioritari delle aree protette e in questo contesto occorre selezionare gruppi campione che, per le loro caratteristiche, fungano proprio da indicatori di biodiversità. L’iniziativa, quindi, che prevede un investimento di circa 13 mila euro con ricerche effettuate nell’arco di un anno, è finalizzata al monitoraggio e alla conoscenza dello stato di conservazione di tutte le specie di anfibi nel territorio del parco.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top