Altri articoli

Parchi d’Abruzzo sugli schermi dei cinema italiani

Quaranta secondi di intense emozioni nel cuore verde dell’Abruzzo, per “conquistare” gli spettatori delle sale cinematografiche di dieci regioni italiane.

L’operazione marketing messa in cantiere congiuntamente dal Parco Regionale Sirente Velino, e dai Parchi Nazionali d’Abruzzo, Lazio e Molise; Gran Sasso e Monti della Laga; Majella), grazie al progetto regionale Slow Park (Por-Fesr 2007/2013) prende il via oggi (5 dicembre) nelle sale di Lombardia, Piemonte, Marche, Umbria, Campania, Lazio, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Abruzzo dove, negli intervalli dei film, sarà proiettato lo spot emozionale.

“L’Abruzzo, Regione dei Parchi”, affermano i presidenti delle quattro aree protette, Simone Angelosante (Sirente-Velino), Giuseppe Rossi (Pnalm), Arturo Diaconale (Gran Sasso e Monti della Laga), Franco Iezzi (Majella),  “ha  un insieme da sogno, un contesto ospitale e competitivo, promuoverlo in forma congiunta rappresenta la chiave giusta per dare nuova linfa al turismo ambientale”. Le aree protette abruzzesi, quindi, in linea con il pensiero dell’assessore al Turismo della Regione, Mauro Di Dalmazio, “Lavorare insieme, consente a tutti i Parchi abruzzesi, nazionali e regionali, di sviluppare percorsi e proposte di più ampio respiro”, espresso alla presentazione della nuova campagna promozionale  Abruzzo “Inverno 2013 – 2014”, scommettono sulle emozioni per attrarre nuovi turisti.

La sfida, quindi, si gioca sulla capacità degli Enti Parco di attivare una strategia congiunta di promozione dell’immagine del territorio abruzzese puntando a produrre risultati per tutte le aree protette”. Lo spot emozionale di quaranta secondi realizzato dai quattro Parchi con il sostegno della Regione – musiche del compositore abruzzese Davide Cavuti- sarà trasmesso su 406 schermi delle sale cinematografiche delle dieci Regioni italiane -per un totale di 22.900 passaggi- fino al 19 dicembre 2013.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top