Politica

Paolucci: “La Marsica non subirà tagli”. Di Pangrazio: “Urge rafforzare pronto soccorso”

Quest’oggi, giovedì 21 luglio, la sala consiliare del comune di Avezzano ha ospitato l’adunanza dei sindaci della Marsica che, per l’occasione, ha posto l’attenzione circa la situazione della sanità presso la sub-regione abruzzese. Oltre ai sindaci, numerosi ed estremamente attenti allo svolgersi dei lavori, l’incontro ha visto la partecipazione del manager della ASL Tordera e dell’assessore regionale alla Sanità Paolucci. Ha aperto i lavori il sindaco di Avezzano Gianni Di Pangrazio, il quale ha ribadito la necessità di essere uniti per “affrontare nel migliore dei modi questa problematica che riguarda tutti gli abitanti del territorio marsicano, nessuno escluso”. Il primo cittadino ha poi fatto presente la necessità di aumentare i posti letto e di ampliare e rafforzare in tempi brevi il pronto soccorso dell’ospedale di Avezzano, così da rispondere nel migliore dei modi alle esigenze dei cittadini ed avere una struttura di emergenza all’altezza del bacino di utenza. Altro punto fondamentale all’ordine del giorno è il previsto ampliamento dell’ospedale avezzanese, per il quale – ha dichiarato Di Pangrazio – sono già partiti gli espropri dei terreni limitrofi.

Successivamente a Di Pangrazio è intervenuto Tordera, che ha assicurato l’efficienza e la tempestività delle prestazioni sanitarie della Asl 1 presso le strutture in loco, invitando a riflettere non su dove venga erogato tale servizio, ma sulla qualità che questo offre. L’assessore Paolucci, dopo aver accolto le dichiarazioni di entrambi, ha definito “superficiali e disinformate” le polemiche che, in questi giorni, ruotano attorno la vicenda della chiusura, momentanea, del reparto di neurochirurgia del presidio ospedaliero di Avezzano. Lo stesso Paolucci ha ribadito con fermezza che il reparto del nosocomio marsicano è di assoluta qualità ed efficienza e, pertanto, è impossibile che venga chiuso e trasferito definitivamente a L’Aquila.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top