Cultura

Pane e polvere. Il libro sulla storia dei minatori di Capistrello

Capistrello – È in uscita il 3 giugno “Pane e polvere. Storia, e storie, dei minatori di Capistrello”, libro di Gianluca Salustri che ripercorre le orme di generazioni di instancabili lavoratori che hanno aiutato l’Italia e il resto del mondo a dotarsi delle più moderne infrastrutture.

La cittadina di Capistrello è riconosciuta da molti come quella da cui ancora oggi partono centinaia di operai impegnati nel difficile compito della costruzione di gallerie, dighe e acquedotti in ogni parte del globo.

Una specializzazione che ha origine lontane, riconducibili prima alla costruzione dei cunicoli di Claudio in epoca romana e poi al loro restauro da parte di Alessandro Torlonia per il prosciugamento del lago Fucino, ma anche all’edificazione della galleria elicoidale della linea ferroviaria Avezzano-Roccasecca, tutte opere che passano proprio sotto il vecchio abitato del borgo rovetano.

Una professionalità, quella di questi uomini impegnati nel compito di forare la roccia e piazzare mine, che ancora oggi dà lustro a una comunità che negli anni ha pagato un caro prezzo in termini di vite umane, con quasi 90 operari morti nei cantieri che proprio nel centro di Capistrello vengono ricordati da un monumento ai caduti del lavoro costruito negli anni Settanta.

A tutti loro è dedicato Pane e polvere, un libro che attraverso aneddoti, articoli di giornale e interviste ai protagonisti, impegnati nei cantieri di alcune tra le più grandi opere degli scorsi decenni, cerca di ricostruire il quadro di una comunità orgogliosa dei propri uomini e la storia di un paese radicalmente cambiato nell’arco di tutto il secolo scorso.

Un libro utile e necessario per ricordare chi non ce l’ha fatta e per omaggiare, chi ancora oggi, entra quotidianamente nelle viscere delle montagne a svolgere il proprio compito.

Pane e polvere è già disponibile per l’acquisto in pre ordine sul sito www.qualcheriga.it e verrà presentato a Capistrello il 3 giugno alle 18.30 in occasione della serata “Degustazioni culturali d’Abruzzo”, organizzata dall’Associazione Culturale Arzibanda all’interno dell’Abruzzo Open Day Summer 2017.

Per info e maggiori dettagli: info@qualcheriga.it

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top