Politica

Ortucchio al voto, D’Aurelio: “Ennesima scorrettezza del candidato Raffaele Favoriti”

“L’avvocato Jageregger ed il candidato Raffaele Favoriti si sostituiscono di nuovo alle competenze dei giudici emettendo sentenze nella propria sede elettorale, attraverso gli organi di stampa (inopportuna e di parte la loro interpretazione della scheda, che risulta invece nulla da parte di svariati consulenti legali) salvo poi essere smentiti come in precedenza dagli organi deputati alla decisione, vedasi caso esclusione loro candidato”. Così il sindaco di Ortucchio Federico D’Aulerio replicando alle dichiarazioni di Raffaele Favoriti e dell’avvocato, diffuse nelle scorse ore attraverso alcuni organi di informazione, che il primo cittadino di Ortucchio bolla senza esitazioni come infondate e strumentali.

“Ai fini di una corretta informazione si precisa che la richiesta al prefetto di L’Aquila per ottenere la sospensione del ballottaggio di domenica 19 giugno, diversamente da come loro dichiarato, ad oggi non risulta essere pervenuta presso gli uffici della prefettura, come da verifiche effettuate da soggetti legittimati – spiega D’Aurelio – come ben specificato da avvocati competenti in materia amministrativa e da funzionari presso la Prefettura, il prefetto in base al DPR del 16.05.1960 n. 570 non ha alcun potere nel procedimento elettorale di ricontrollo delle schede; Soltanto il TAR, in base al DLGS 104/2010 artt. 130 e seguenti, può procedere alla revisione delle schede elettorali, dunque non certamente l’avvocato Jageregger ed il candidato sindaco Favoriti”.

“Tirare in ballo il prefetto invocando l’esercizio di un potere amministrativo non previsto dalla normativa rappresenta, oltre ad una scorrettezza verso questa figura, una sterile trovata pubblicitaria per condizionare l’elettorato in vista del turno di ballottaggio. Un eventuale ricorso al Tar, ad oggi non ancora prodotto, – conclude il sindaco – riesaminerebbe anche altre schede contestate e a loro assegnate che a parere di nostri consulenti andrebbero annullate”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top