Ambiente

Orso ucciso da fucilata: Arci Caccia, ombre ingiuste su di noi

OrsoMorto2

«Ci impegniamo ad adottare ogni iniziativa affinché l’autore sia punito anche per i danni materiali e morali, per le ombre »ingiuste« che, con l’uso del »fucile«, ha fatto ricadere sui praticanti l’attività venatoria». Lo afferma in un comunicato l’Arci Caccia che dopo aver ricordato di aver condiviso l’adesione di tutte le Associazioni Venatorie al «Protocollo per la tutela dell’Orso Bruno Marsicano» e le conseguenze recepite nel Calendario Venatorio dalla Regione per l’«apertura» nelle aree di tutela confinanti con il Parco, della caccia al cinghiale dal 1 novembre, auspica che le stesse decisioni vengano accolte anche dalla Regione Molise. «Il Calendario Venatorio, nella sua stesura definitiva ha raccolto alcune note critiche superando le incostituzionali precedenti proposte per i tempi di caccia alla Beccaccia», sottolineano dall’Arci Caccia, «Tutto si può migliorare, anche il »calendario« e, per questo, è fondamentale, sul Piano Faunistico nuovo, un’ampia discussione e il coinvolgimento di tutte le categorie interessate per costruire soluzioni condivise come prevede il »Tavolo« di lavoro nazionale. Il fallimento dei »mini stregoni« che rappresentano una parte del mondo venatorio – proseguono – e che fa da sponda all’estremismo animalista della Regione è sotto gli occhi di tutti: per difendere interessi personali hanno fatto »abortire« la gestione faunistica scaricando negli ATC le loro contraddizioni e i loro conflitti, oramai dai tempi di Matusalemme». «Confidiamo che la politica, le istituzioni vogliano liberarsi da faccendieri venatori per curare gli interessi dei cittadini», conclude l’Arci Caccia, «impegnando le risorse pubbliche per conservare e produrre fauna sul territorio, salvaguardare gli ambienti che ospitano i cacciatori e il lavoro dei produttori agricoli, cui va il nostro ringraziamento».

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top