Ambiente

Orsa marsicana fa capolino in picnic, è la figlia di Gemma

Incontro ravvicinato tra una cinquantina di persone un orsa nei pressi della stazione ferroviaria di Cansano. Per fortuna dopo alcuni momenti di preoccupazione e spavento l’animale si è allontanato senza provocare danni. Erano circa le 19.30 di ieri quando, all’improvviso, i partecipanti al pic nic, tra loro c’erano molti bambini, hanno visto spuntare tra gli alberi una giovane orsa. Notevole lo spavento da parte di tutti con i genitori che, dopo aver preso in braccio i figli più piccoli e tenuto a distanza di sicurezza gli altri, si sono messi ad urlare per far allontanare il plantigrado. Noncurante di quello che gli accadeva intorno, l’orsa ha continuato a pascolare nella radura per alcuni minuti per poi allontanarsi in salita verso i boschi. Sul posto sono intervenuti anche gli uomini del corpo forestale della stazione di Cansano, i quali hanno provveduto a pattugliare la zona fino a tarda sera per controllare se l’orso a fosse rimasto nei pressi del centro abitato. Secondo i forestali si tratterebbe di uno dei figli dell’orsa Gemma diventata ormai adulto. «È ormai da mesi che l’orsa staziona tra Campo di Giove e Cansano e sta facendo anche qualche danno – afferma il comandante della stazione, Roberto Tirino – a Campo di Giove ha attaccato un’arnia mentre a Cansano ha visitato e distrutto un pollaio. Ci preoccupa il fatto che l’orsa abbia ormai acquisito familiarità con la presenza umana e stazioni costantemente nei pressi del centro abitato». Il Corpo Forestale dello Stato ricorda che quando si incontra un orso a distanza ravvicinata è bene non scappare ma allontanarsi lentamente non ostruendo la via di fuga all’animale. Nel caso l’orso dovesse attaccare si può tentare di porre tra sè ed il plantigrado borse, zaini o altri oggetti per distrarre l’animale.

1 Comment

1 Comment

  1. Claudia Carusi

    Claudia Carusi

    23 agosto 2014 at 22:31

    Scapaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top