Cronaca e Giudiziaria

Ore di sostegno tagliate a disabile, arriva il risarcimento

Il Tar de L’Aquila ha stabilito che il Ministero dell’Istruzione debba risarcire uno studente disabile ed ha stimato la cifra in cinquemila euro nei confronti di uno studente avezzanese della scuola media “Collodi-Marini”.

Il ragazzino avrebbe subìto un pregiudizio a causa della drastica diminuzione delle ore assegnate al docente di sostegno (ridotte da 22 a 9 nel passaggio dalla scuola primaria alla media), nonostante le indicazioni della Asl scolastiche. Per ben quattro mesi lo studente si è ritrovato alle prese con una docente di sostegno a mezzo servizio.

I genitori del ragazzo si erano perciò rivolti all’avvocato Salvatore Braghini, responsabile dell’ufficio legale della Uil scuola territoriale che ha seguito la vicenda sino all’epilogo di cui sopra.

2 Comments

2 Comments

  1. Fiorenza D

    Fiorenza D'alessandro

    16 aprile 2014 at 10:49

    bravo Salvatore……lo sapevo che eri in gamba!

  2. Antonella Fegatilli

    Antonella Fegatilli

    16 aprile 2014 at 12:28

    Grande prof!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top