Altri articoli

Ora la “quasi indemoniata” ha anche un nome… e una denuncia a carico

Denunciata L.S.M., 47enne senza fissa dimora.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del Comando Compagnia di Avezzano hanno avviato le indagini dopo i fatti verificatisi in alcune chiese del centro marsicano: i primi presso la chiesa dello Spirito Santo, dove era sta danneggiata una statuetta della Madonna e imbrattato un messale con del sangue, il secondo presso la Chiesa San Francesco di via Lago di Scanno n. 43, dove una donna aveva interrotto la funzione religiosa urlando parole in parte incomprensibili ed offensive del culto.

Gli accertamenti condotti sui fatti hanno permesso di identificare la responsabile, che è stata deferita in stato di libertà per offese a una confessione religiosa mediante vilipendio o danneggiamento di cose.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top