Altri articoli

Operaio morto fulminato, in tre a giudizio

Finiranno la prossima settimana davanti al giudice per l’incidente sul lavoro avvenuto nel 2011 in un cantiere in cui perse la vita un operaio romeno, folgorato da una scarica elettrica da 66mila volt.

Si tratta di Sabatino Romeo, di Magliano de’ Marsi, titolare della ditta, del coordinatore della sicurezza, Giovanni Iaboni, di Luco dei Marsi, e di Fabrizio Ciafardoni, direttore dei lavori. Secondo la ricostruzione, l’operaio, dopo avere toccato con un tondino in ferro i cavi dell’alta tensione, morì sul colpo.

I tre marsicani sono accusati a vario titolo di omicidio colposo e di varie violazioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro. La vittima della tragedia si chiamava Aurelian Lucian Moldovan, operaio di 40 anni.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top