Cronaca e Giudiziaria

Omicidio Tagliacozzo, colluttazione prima del colpo fatale

Ci sarebbe stata una colluttazione prima della morte di Marco Callegari, 35 anni di Tagliacozzo, causata da un colpo di arma da fuoco, presumibilmente una pistola, che secondo gli inquirenti, sarebbe stato sparato da Pietro Catalano, 40 anni anche egli di Tagliacozzo, fermato subito dopo il fatto di sangue. L’omicidio è avvenuto oggi, nelle prime ore del pomeriggio, in località Piccola Svizzera di Tagliacozzo, una zona residenziale popolata maggiormente da romani. Il teatro dell’omicidio è stato una piazzola a pochi metri dall’abitazione di uno dei due e da un maneggio. Catalano, infatti, dopo il fermo, è stato trasportato all’ospedale di Avezzano, dove è stato medicato per le contusioni evidentemente riportate nella colluttazione con la vittima. Sul luogo del delitto è stato trovato un martello che secondo i carabinieri sarebbe stato in possesso di Callegari, mentre non si hanno ancora tracce dell’arma da fuoco dalla quale è partito il colpo che ha raggiunto al cuore il trentacinquenne. Catalano, che si trova nella caserma dei carabinieri di Tagliacozzo, viene interrogato per accertare i motivi che sarebbero alla base del litigio prima e del successivo epilogo sanguinoso. Secondo le prime informazioni, il movente del grave fatto di sangue sarebbe da ricercare nell’abbattimento di un cane di proprietà di uno dei due. Subito dopo la sparatoria è intervenuta l’ambulanza del 118 che ha trasportato Callegari all’ospedale di Avezzano dove i medici non hanno potuto fare niente per strapparlo dalla morte. I carabinieri stanno cercando di rintracciare eventuali testimoni che hanno assistito all’omicidio ed elementi necessari alla ricostruzione dell’intera vicenda che sicuramente trae origine da vecchi dissapori tra i protagonisti. L’inchiesta è condotta dal sostituto procuratore Vincenzo Barbieri.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top