Giudiziaria

Nuovo colpo di scena nell’inchiesta Celi

Nuovo colpo di scena nell’inchiesta Celi. Il tribunale della libertà de L’Aquila ha annullato il sequestro preventivo e ha disposto la restituzione di tutti i beni della Celi calcestruzzi. Il sequestro era stato portato a termine in esecuzione di un provvedimento del gip del Tribunale de L’Aquila emesso dal giudice Giuseppe Romano Gargarella su richiesta della Procura distrettuale.  Secondo la difesa «i reati che restano a carico dell’azienda e dei fratelli Celi sono di carattere ambientale». «L’ipotesi di reato su illecito smaltimento di rifiuti provenienti sia dall’attività propria dell’impresa che da altri produttori», affermano i legali, «ci trova in disaccordo poiché i rifiuti in questione sono null’altro che terreno vegetale proveniente da scavi di civili abitazioni della zona utilizzati per il ripristino ambientale così come previsto dal progetto autorizzato di escavazione e ripristino ambientale».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top