Attualità

Nuova collocazione del mercato del sabato, l’amministrazione sperimenta una rimodulazione sulle vie del centro

Avezzano – Una collocazione in centro rimodulata, così da garantire sicurezza per i cittadini, per gli utenti e per i commercianti, che comunque non precluda la possibilità di pensare a una nuova area, ragionata e condivisa. Ma anche rispetto delle norme, con la messa in regola per tutti, dei pagamenti dell’occupazione del suolo pubblico. In quest’ottica, ieri, il sindaco Gabriele De Angelis si è confrontato con la maggioranza sulla nuova collocazione del mercato, che senza indugi, va finalmente adeguato alle indicazioni di sicurezza della direttiva Gabrielli.

Un primo passaggio è stato fatto con tutti gli assessori. Il sindaco, raccogliendo le istanze arrivate da giunta e consiglieri, che in questi giorni hanno incontrato gli operatori che danno vita al tradizionale appuntamento del sabato, ha presentato all’esecutivo due diversi progetti, redatti dagli uffici comunali, che garantiscono sicurezza e che ridisegnano il percorso.

Attualmente il mercato presenta delle criticità importanti, sottoposte più volte agli amministratori: l’eccessivo traffico che si crea nelle arterie del centro, come via Roma e via XX Settembre, la mole di produzione di rifiuti indifferenziati lasciati sul manto stradale e danneggiamenti agli arredi urbani, provocati spesso da spazi stretti e non facilmente fruibili dai mezzi. In quest’ottica, uno dei progetti sottoposti all’attenzione della giunta, è stato realizzato prevedendo lo spostamento del mercato nell’area Nord della città.

L’altra ipotesi, invece, è quella che verte su una rimodulazione del mercato nel centro, che esclude per l’esposizione dei banchi il perimetro di Piazza Torlonia, accorciando l’esposizione su alcune strade. Le vie interessate saranno: via Febonio, via Lolli, via Mattei, via Iatosti, Piazza Martiri di Capistrello (dove ci saranno tutte le postazioni dedicate al food), via Mazzini, via Rosselli, via Torlonia fino a via Croce.

«Insieme alla maggioranza abbiamo scelto la strada di non stravolgere, per il momento, gli usi degli avezzanesi, facendo rimanere il mercato in centro, adeguandolo però alle norme di sicurezza», il commento del sindaco De Angelis, «si tratta di una sperimentazione che ci darà il tempo di testare sicurezza, viabilità e gradimento di utenza. Certo è che se non dovesse funzionare, un altro piano, che prevede lo spostamento c’è già e ci si potrebbe ragionare già alla fine dell’estate. Una città si rende più attrattiva anche rendendo appuntamenti come quelli del sabato più belli, offrendo intrattenimenti che trasformino di volta in volta il mercato come una fiera.

L’amministrazione continuerà a lavorare su nuove soluzioni ma nel frattempo è necessario anche regolarizzare le posizioni. Abbiamo ereditato un mancato incasso sul pagamento del suolo pubblico, solo dal 2013 ad oggi, di oltre 154mila euro. Gli stessi ambulanti in regola, durante gli incontri in Comune, ci hanno sollecitato sui controlli a chi negli anni non si è mai preoccupato di pagare. Contro l’abusivismo, come è già stato fatto con la fiera del 25 aprile, che ha incassato il plauso da parte degli espositori, chiederemo a tutti di mettersi in regola con Durc e Tosap».

Gli ambulanti, dalla ricezione dell’invito al pagamento, avranno 30 giorni di tempo per regolarizzare le posizioni, altrimenti scatterà la sospensione del diritto al posteggio. La data del via alla nuova collocazione del mercato sarà comunicata ai cittadini tramite il sito internet istituzionale e la stampa.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top