Italia

#NonStiamoSereni: mobilitazione nazionale dei pensionati

La FNP-CISL, lo SPI-CGIL e la UILP-UIL hanno organizzato, domani 5 novembre, una grande giornata di mobilitazione nazionale dei pensionati, dal titolo “Di promesse non si vive, #NonStiamoSereni, vogliamo delle risposte”.
“Una manifestazione per rilanciare la nostra piattaforma unitaria e chiedere al Governo interventi urgenti su reddito da pensione, fisco, welfare, sanità e non autosufficienza, – afferma il Segretario dei Pensionati ~della CISL, Luigi Pietrosimone-”. ~
L’iniziativa unitaria della federazione dei pensionati si svolgerà contemporaneamente in tre città diverse: Milano, al Teatro Nuovo, dove le conclusioni sono affidate al Segretario Generale dello Spi Carla Cantone; a Roma, all’Auditorium della Conciliazione, dove la manifestazione verrà conclusa dal Segretario Generale della Fnp Ermenegildo Bonfanti; la terza mobilitazione si svolgerà a Palermo, al Teatro Politeama dove il Segretario Generale della Uilp, Romano Bellissima, concluderà l’iniziativa.
“La manifestazione della Federazione dei pensionati di domani si inserisce nella campagna di mobilitazione e sensibilizzazione sindacale, inaugurata a livello nazionale e locale con l’appuntamento del 18 ottobre “Jobs day della CISL”, per coinvolgere tutti i cittadini sui problemi reali del nostro Paese, dell’Abruzzo e del Molise, – dichiara Maurizio Spina, Segretario della CISL -” .
~“I pensionati abruzzesi e molisani non stanno sereni, sono stanchi delle promesse e ora vogliono risposte, – segnalano i due Segretari Generali della Cisl e della FNP AbruzzoMolise.~Negli ultimi anni, soprattutto a causa del blocco della rivalutazione delle pensioni, il potere d’acquisto si è ridotto ed aumenta il numero dei nuclei familiari che vivono al di sotto delle soglie di povertà. Un indice di povertà relativa e assoluta che in Abruzzo e soprattutto in Molise, è superiore alla media nazionale”.
“Una giornata di mobilitazione nazionale, promossa unitariamente dalle Federazioni dei pensionati, per richiedere al Governo Nazionale politiche a sostegno dei pensionati e degli anziani, a partire dalla estensione del bonus di 80 euro, l’implementazione del Fondo nazionale per le non autosufficienze (ulteriormente ridotto dalla Legge di Stabilità) ed il rafforzamento dei servizi di welfare e di assistenza alle persone anziane, -annunciano Spina e Pietrosimone-. Abbiamo a cuore il futuro del paese, per questo, vogliamo, inoltre, che venga garantito più sviluppo e più occupazione ai nostri giovani, figli e nipoti”.
“Dall’Abruzzo e dal Molise partiranno pullman da tutte le province e da tutti i maggiori centri per partecipare alla mobilitazione di Roma. “Migliaia di pensionati dell’Abruzzo e del Molise, si ritroveranno insieme a quelli del Lazio, della Toscana, delle Marche, dell’Umbria, della Campania, e della Sardegna all’Auditorium della Conciliazione, per far sentire la loro voce e per reclamare un welfare pubblico e solidale, una legge sulla non autosufficienza, una maggiore tutela del reddito da pensione, la riduzione delle tasse. “Con la protesta di domani inviteremo il Governo ad intraprendere una più incisiva lotta agli sprechi e ai privilegi e ad adottare misure più efficaci per rilanciare lo sviluppo, il lavoro e l’occupazione e per far ripartire il Paese, l’Abruzzo e il Molise, – concludono i due Segretari Generali della Cisl e della FNP AbruzzoMolise-.”

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top