Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Giudiziaria

Non pagavano mai al casello, presi due avezzanesi


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Non pagavano il casello autostradale ma sono stati scoperti e denunciati.

Si tratta di G.P., 54 anni, e L.A.A. (47), entrambi residenti ad Avezzano. Sono accusati di truffa ai danni dello Stato.

G.P., autista, e L.A.A., proprietario di un autocarro, utilizzavano l’autostrada nel tratto dell’A/25 compreso tra Avezzano e Roma senza pagare il pedaggio. In base a quanto scoperto l’autotrasportatore effettuava gli ingressi in autostrada prelevando il biglietto e usciva dal casello sulla telepass-via card dove inseriva prima il biglietto e poi una card smagnetizzata, che veniva rifiutata.

Dal momento che la sbarra non si alzava perché il pedaggio non risultava pagato il conducente chiedeva l’intervento del personale dicendo che c’era stato un problema. L’operatore, quindi, faceva passare l’autocarro senza pagare il biglietto credendo che il problema fosse nel lettore delle carte.

In questo modo i due sono riusciti a eludere circa 5mila euro di pedaggi, di cui circa il 52% destinato all’Erario. Il mezzo è stato sequestrato.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top