Giudiziaria

Non paga gli alimenti, assolto perchè…

si è scoperto che era in difficoltà economica e nonostante ciò versava una parte consistente dei suoi guadagni alla moglie. Percepiva infatti intorno a 400 euro al mese. Questo però alla donna non era bastato. Infatti aveva presentato ben tredici denunce-querele chiedendo il corrispettivo esatto fissato dal giudice. Ma il giudice del tribunale di Avezzano, Marco Scimia, ha ritenuto che l’imputato avesse agito secondo le proprie possibilità.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top