Giudiziaria

Neonato marsicano muore in ospedale a L’Aquila: 14 indagati

Svolta nell’inchiesta riguardante la morte di un neonato dopo il parto avvenuta all’ospedale San Salvatore.

Infatti la Procura della Repubblica ha emesso 14 informazioni di garanzia ad altrettanti medici e ausiliari. Va subito detto che si tratta di avvisi di garanzia «tecnici» in quanto emessi esclusivamente per permettere di effettuare l’autopsia che dovrebbe tenersi molto probabilmente nella giornata di oggi nell’obitorio del San Salvatore. Solo così i sospettati potranno nominare i consulenti di parte per difendersi dall’accusa di omicidio colposo.

La tragedia si è consumata qualche giorno fa quando la madre, non sentendosi bene, si è recata in ospedale ed è stata ricoverata nel reparto di Neonatologia. Dopo breve tempo ha dato alla luce un bambino nato con quasi due mesi di anticipo e per la famiglia di Magliano dei Marsi sembrava essere un giorno di festa. Ma, purtroppo, non è andata così. Infatti, subito dopo il parto, sono sorte delle complicazioni e il piccolo è stato trasferito nel reparto di Rianimazione neonatale.

Al piccolo sono state praticate tutte le cure del caso, anche in modo tempestivo, ma non è bastato a salvare la sua vita. Il padre, pertanto, per capire se si sia trattato di malasanità oppure di una fatalità che nessuno poteva fronteggiare, ha presentato una denuncia e i carabinieri, su richiesta del pm, hanno acquisito le cartelle cliniche.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top