Cronaca e Giudiziaria

Nell’ironia di un pendolare, l’ennesimo disservizio sull’Avezzano-Roma

Autopsia di una morte annunciata …

Come prevedibile,

(vedi la mia mail del 26 Ottobre u.s.)
ieri, purtroppo, arrancando arrancando, si è spento un treno,
a causa delle gravissime condizioni meteo,
sono cadute infatti ben due gocce d’acqua.

Considerate che insieme sono cadute anche due foglie.

Andando al concreto almeno due treni,
quello delle 18.33 e quello delle 19.33,
ieri, hanno portato più di due ore di ritardo.

Vista l’assenza ormai strutturale della politica
nonché delle ferrovie fs e rfi, direi, anzi ribadirei
di organizzare urgentemente con l’ottimo Tino Di Cicco,

una serie infinita di class actions contro questi signori.

Certo, lo so, è una magra consolazione, ma io personalmente
non vedo altre alternative valide all’orizzonte.

Un cordiale saluto.

P.s.: da quel famoso 14 agosto stiamo ancora aspettando nuove dai ns. cari Politici Abruzzesi.

Grazie.

Giuliano Occhiuzzi

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top