Ambiente

Nella Marsica aumento demografico… di camosci

Il conteggio annuale del camoscio appenninico nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise è stato ultimato da poco e i numeri quest’anno sono davvero sorprendenti: 497 camosci, di cui 141 nuovi nati e 57 yearling (esemplari di un anno). Questo risultato fa ben sperare per il futuro, soprattutto perché è stato registrato un tasso di sopravvivenza dei nati nel 2013 pari al 50%.
Ma un risultato ancor più inaspettato è l’aumento della loro presenza nella Marsica. Infatti, nonostante i Monti Meta e Tartaro continuino a contare il maggior numero di camosci, si è registrato un notevole incremento della loro presenza anche sul Monte Marsicano con ben 80 ungulati avvistati. Qui 10 anni fa vennero liberati alcuni camosci e finalmente oggi iniziamo a vedere i risultati di questa operazione.
Il conteggio è stato realizzato dall’Ente Parco nell’ambito di “Life Coornata”, progetto finanziato dalla Comunità Europea per la salvaguardia del camoscio appenninico .

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top