Italia

Napolitano, dimissioni dopo il semestre

«Basta congetture e voci sulla durata del mandato del presidente della Repubblica». Dal Quirinale danno lo stop al rincorrersi di date, ricordando che «Napolitano fin dal luglio scorso è impegnato garantire la continuità ai vertici dello Stato nella fase così impegnativa del semestre italiano di presidenza europea. Quell’impegno non è mai stato smentito e dunque è assolutamente gratuito ipotizzare sue dimissioni prima della sua conclusione» del 31 dicembre. Solo dopo scrive lo staff «il Presidente compirà le sue valutazioni, decisioni sulle quali egli rifletterà autonomamente, che sono e devono essere tenute completamente separate dall’attività di governo e dall’esercizio della funzione legislativa». La macchina del confronto tra le forze politiche per l’elezione del futuro capo dello Stato era partita a razzo, tanto che Berlusconi due giorni fa aveva chiesto di inserire nel calderone delle riforme anche questa trattativa. Ma Renzi l’aveva subito respinta al mittente e ieri ha portato il partito a mettere davanti a tutto le riforme. «Inaccettabile un rinvio, la legge elettorale vada al voto prima possibile e tutto il partito onori l’impegno che ci siamo dati la volta scorsa».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top