Italia

Mose: Zaia, Renzi corretto a non disconoscere i suoi coinvolti

«Io non ho approfittato di questa situazione visto che non c’è nessuna persona citata della Lega. L’ho fatto perchè rappresento tutti i veneti. Saranno i tribunali a chiarire le responsabilità». Così il governatore Luca Zaia a margine di un incontro a Padova, commentando l’inchiesta sul Mose e l’eventuale influenza avuta da questa sul voto di Padova. «Renzi si è dimostrato una persona corretta perchè non ha disconosciuto, come hanno fatto altri nel Partito Democratico, Orsoni e Marchese – ha aggiunto -. Renzi ha preso una posizione che gli rende merito ed è riuscito a sbugiardare il suo segretario regionale».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top