Cronaca e Giudiziaria

Morti di fame 20 bovini nel Parco, denunciati allevatori Bisegna

Bisegna-Hanno fatto morire di fame, nel territorio del Parco Nazionale d’Abruzzo, Molise e Lazio, 20 bovini lasciandoli all’alpeggio e senza più curarsi di loro. Per questo motivo due allevatori di Bisegna sono stati denunciati in concorso,dal corpo forestale dello Stato e dalle guardie del Parco, alla procura della Repubblica di Avezzano, con le accuse di uccisione di animali, inosservanza dell’Ordinanza delle’Autorità, omessa custodia e malgoverno. “Il ritrovamento delle 20 carcasse di bovini – ha commentato il presidente del Parco Nazionale, Antonio Carrara- è la dimostrazione che è necessario ricondurre il comparto della zootecnica al rispetto di regole certe per la tutela degli animali e per il benessere dell’uomo”. Gli animali rinvenuti morti, come accertato dal servizio veterinario della Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, mostravano un livello marcato di denutrizione e una massiccia infestazione di zecche. ” Nel frattempo – ha dichiarato il comandante regionale del corpo forestale dello Stato, Ciro Lungo-, prosegue il nostro impegno per il pieno ripristino della legalità in tutti gli ambiti che interessano la tutela e la conservazione dell’orso bruno marsicano”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top