Politica

Montelisciani: “Bilancio che non affronta le priorità della città. I nostri emendamenti bocciati senza appello”

Tagliacozzo – “Il bilancio approvato ieri con il voto della sola maggioranza è superficiale e insufficiente, non affronta le reali priorità di Tagliacozzo e delle frazioni e neanche le questioni più urgenti che interessano la nostra comunità”. Lo afferma, in una nota, Vincenzo Montelisciani, Capogruppo di Tagliacozzo Unita.

” Non emerge – continua Montelisciani – una visione strategica sullo sviluppo del territorio e neppure un’idea chiara su come affrontare l’emergenza della sicurezza sismica delle scuole, che viene invece trattata in maniera contraddittoria con l’unico obiettivo di tutelare gli amministratori, ma senza dare risposte concrete; allo stesso tempo, però, vengono operati degli aumenti irragionevoli sulla festa del Volto Santo (+400%) e sul Festival (+21.000 Euro).

Infine registriamo un sensibile aumento della tariffa sui rifiuti, dovuto non al servizio di raccolta bensì ai costi di gestione amministrativa. Come gruppo consiliare di Tagliacozzo Unita avevamo provato, con ben sette emendamenti, a correggere alcune madornali lacune come quella sullo sport e a portare iniziative sull’inclusione sociale, il diritto allo studio e le frazioni su cui il bilancio approvato non dà alcun tipo di certezza.

Anzi, la scelta della maggioranza è stata quella di dirottare interamente sul capoluogo i fondi destinati dalla precedente Giunta alla videosorveglianza delle frazioni. Una scelta che consideriamo iniqua e sbagliata. I soldi per attuare le nostre proposte c’erano, come testimonia il parere contabile favorevole dell’Ufficio, ma sono state tutte respinte senza appello.

La ragione l’ha spiegata l’assessore Marletta, la quale ha precisato che –anche se condivisibili- le proposte non meritavano di essere votate in quanto erano state presentate dall’opposizione. Questo è emblematico di quale sia l’idea che questa Amministrazione ha della dialettica democratica e delle Istituzioni, oltre che del valore che gli amministratori attribuiscono alle priorità dei cittadini, che vengono puntualmente strumentalizzate e svilite a fini di polemica politica.

Nonostante l’atteggiamento autoreferenziale del Sindaco e di qualche Assessore, noi continueremo a portare avanti le nostre proposte per correggere un impianto amministrativo inadeguato. E lo faremo parlando con chiunque, anche nella maggioranza, mostri con atti concreti la disponibilità a costruire un dialogo e un confronto nel merito delle risposte da dare ai problemi della città, come ha fatto la consigliera Alessandra Di Girolamo che si è astenuta sul nostro emendamento che chiedeva l’istituzione di borse di studio per gli studenti dell’ITET.

Un segnale di distensione che, pure se insufficiente e isolato, intendiamo cogliere nella sua serietà. Sperando che si possano finalmente superare le logiche della contrapposizione sterile tra fazioni che fino a oggi ha caratterizzato la politica di questa Amministrazione”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top