Altri articoli

Moda e spettacolo con Luca Di Nicola

Torna il “Premio Città di L’Aquila” e con esso la sfilata “Moda&Spettacolo per L’Aquila”, che accompagna sin dalla prima edizione l’appuntamento dedicato alla nostra città: un evento nell’evento, capace di coinvolgere i marchi più prestigiosi della città e di attrarre un vasto pubblico. A fare da suggestivo scenario alla sfilata sarà Piazza Duomo che il 6 settembre, alle ore 21:00, diventerà una splendida passerella a cielo aperto.

Qualità: questa la parola d’ordine scelta dagli organizzatori – l’Associazione Aquila Eventi in collaborazione con Creazione – per l’edizione di quest’anno. Una scrupolosa selezione delle attività da promuovere, un’attenzione particolare per gli ospiti e una sezione speciale dedicata alla premiazione di alcune personalità che si sono distinte nei loro rispettivi ambiti di attività: elementi, questi, che faranno dell’appuntamento del 6 settembre una piacevole occasione di incontro tra le anime più vive della città.

La serata sarà condotta da Luca Di Nicola e Luana Masciovecchio che presenteranno in anteprima le collezioni di Anna Scipione, Central Park , Ottica Centrale e Armenia gioielli. Le acconciature saranno a cura di Fabio Rosito e il trucco di EuphoriaNails. La sfilata di moda sarà impreziosita da momenti di spettacolo che vedranno come protagonisti il gruppo emergente Metrò composto da Antonio Sorrentino (Voce), Luigi Tarquini (Chitarra), Federico Fontana (Basso) e Marco Fiorenza (Batteria) con i loro pezzi inediti e le coreografie del centro danza M.U.D. diretto da Silvia Iacobucci e Leonardo Bizzarri. Inoltre, durante l’arco della serata, verranno premiate personalità aquilane che contribuiscono ogni giorno a dare visibilità alla nostra città: Leonardo Bizzarri per la sua carriera da ballerino e coreografo professionista a livello nazionale, Anna Scipione per i suoi più di 50 anni di creazioni e successi, Radio L’Aquila 1 per la onnipresente partecipazione in ogni momento della vita degli ascoltatori aquilani, compresi quelli più difficili della nostra storia recente.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top