Cronaca e Giudiziaria

Miss Lilt L’Aquila: è Melissa Marchetti la prima Miss a carattere sociale

miss_lilt_2015_2

Avezzano – E’ Melissa Marchetti, 23 anni, di Roma, la prima Miss Lilt L’Aquila. Essere incoronata Miss per Melissa vuol dire accedere di diritto alla finale nazionale di Miss Mondo 2016 a Gallipoli, ma significa anche essere portavoce della lotta contro il cancro al seno combattuta ogni giorno da tantissime donne. Quello di Miss Lilt, infatti, è un titolo non solo di bellezza ma ha anche un carattere sociale e Melissa, che studia scienze infermieristiche, sente molto da vicino questa causa perché ogni giorno si trova a contatto con persone che soffrono. E infatti la neomiss, appena indossate fascia e corona, ha subito iniziato a promuovere la prevenzione: “Per me è un grande onore essere stata eletta un po’ come l’ambasciatrice delle donne che lottano giornalmente. Significa molto indossare questa meravigliosa fascia carica di senso. Dedico la vittoria ai miei genitori e, appena avrò l’età giusta, mi sottoporrò ad una visita senologica completa: da prima Miss Lilt L’Aquila della storia, voglio dare il buon esempio alle mie coetanee”. E lo farà a breve, sottoponendosi ad una visita senologica totalmente gratuita presso il Centro Lilt di Avezzano. L’impegno di melissa come portavoce della prevenzione continuerà poi ad ottobre, quando per tutto il mese sarà la testimonial provinciale della campagna di sensibilizzazione della Lilt. “Il fiocco rosa della lotta contro il buio del tumore al seno ha stretto finalmente il suo nodo protettore attorno alla vita di Melissa Marchetti, la prima reginetta di bellezza con corona e scettro a carattere sociale” – ha commentato su Facebook Antonio Oddi, ideatore della manifestazione – “sarà, a tutti gli effetti, la nuova portavoce della lotta strenua e schiettamente femminile contro la nera ombra del cancro al seno”.

miss_lilt_2015_3

Fra le 18 ragazze che hanno partecipato al concorso, oltre a Melissa, altre 5 concorrenti sono state premiate da una fascia che ha assicurato loro la partecipazione alla finale regionale di Miss Mondo 2016: Rebecca Di Giulio, 21 anni, di Montesilvano; Isabella Alfano, di Roma; Adriana Palozzo, 20 anni, di Nocciano (Pe); Gabriella Rainaldi; Clarissa Cellulare, 18 anni, di Collarmele.

Tantissimi i messaggi in favore della prevenzione lanciati sul palco antistante il palazzo del Tribunale di Avezzano. Primo fra tutti, quello del medico chirurgo e senologo e presidente della Lilt L’Aquila, Antonio Addari, con lo slogan “Aiutateci ad aiutarvi”. “La prevenzione è la cosa più importante per la lotta al tumore; spero venga diffusa al massimo perché l’informazione favorisce la prevenzione, che favorisce la guarigione”, sono state le parole di Addari, rafforzate da quelle del dottor Fagnini, ex presidente della Lega Provinciale: “Il tumore è una realtà dei nostri tempi, ma alle statistiche bisogna rispondere con l’informazione e con la cultura: invitiamo quindi tutte le donne a fissare un appuntamento per una visita senologica gratuita presso i nostri centri”. Il sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio, ha l’importanza della manifestazioni “Questa è una serata molto importante perché ha coniugato solidarietà e spettacolo” – ha aggiunto il sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio, sottolineando l’importanza della manifestazione – ” nella quale abbiamo diffuso il verbo della prevenzione”. Domenico Piccolo, medico specialista nei tumori della pelle, ha aggiunto che “questi sono gli eventi che funzionano di più per diffondere la prevenzione”. Le parole di Antonio Oddi hanno concluso la serata con un augurio per il futuro: ” 18 ragazze hanno deciso di partecipare ad un concorso più unico che raro, in quanto si è permesso di sottintendere un messaggio salvifico rivolto a tutte le donne. Melissa sarà, un giorno, una bravissima infermiera: conosce già molto bene il lato negativo del mondo, al quale ha sempre replicato e sempre replicherà con il suo sorriso. Vista l’importanza di questa manifestazione, spero che il progetto possa andare avanti anche il futuro”.

miss_lilt_2015_4

Nonostante il tema così importante della serata, non sono mancati però i momenti di allegria grazie alle bellissime voci di Luciana Martini, Tony Mione, Simone Cocciglia, Claudio Torres e la giovanissima Laura Fantauzzo, e ai balli caraibici della scuola di danza Fantasy Dance.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top