Politica

Ministro Martina a Celano per il Sì al referendum costituzionale

Ieri, 25 luglio a Celano, si è svolto il quinto incontro della campagna “Comizi per la Costituzione”, con la presenza del Ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina. Piazza Sant’Angelo e il suggestivo scenario del Castello di Celano hanno ospitato una nuova tappa del percorso di iniziative promosso da Michele Fina, coordinatore regionale di Rifare l’Italia Abruzzo. Ha introdotto il comizio Calvino Cotturone, segretario del Circolo del Pd di Celano, che ha sollecitato l’impegno comune per comune per parlare del merito del referendum e della necessità di raccogliere e rappresentare al Governo regionale e nazionale le problematiche del Fucino.

Nel suo intervento Fina ha poi richiamato l’utilità della riforma per rendere più dinamico e forte il sistema istituzionale nazionale al fine di rispondere meglio alle sfide contemporanee e alla definizione di un modello di sviluppo più competitivo. Questi temi sono stati ripresi e approfonditi dal Ministro Martina, protagonista, tra le altre cose, del successo dell’Expo e del risultato elettorale delle ultime elezioni amministrative di Milano. Martina ha raccontato il difficoltoso iter amministrativo del collegato agricolo, approvato di recente e la cui discussione era stata avviata già nel 2013, come esempio della necessità di superare il bicameralismo paritario. Il Ministro ha infine riconfermato la sua attenzione per le problematiche del Fucino e dell’Abruzzo fermandosi ad interloquire, alla fine dell’incontro, con amministratori, agricoltori e cittadini.

Alla manifestazione hanno partecipato, tra gli altri, l’assessore regionale Dino Pepe, il sindaco di Celano Settimio Santilli ed altri sindaci, assessori e consiglieri dei comuni della provincia di L’Aquila, il segretario provinciale del Pd Mario Mazzetti, il consigliere del Pd di Celano Graziella Cantelmi ed il direttore regionale e quello provinciale di Coldiretti.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top