Cronaca e Giudiziaria

Migliorare si può, ma solo con l’aiuto di tutti

In questi giorni vi abbiamo parlato più volte dei numeri allarmanti di persone nella Marsica che hanno problemi legati all’alcol e alle droghe. E il corso “Sensibilizzazione all’approccio ecologico-sociale alla promozione del benessere nella comunità” iniziato ieri mattina all’Istituto Tecnico Industriale “Ettore Majorana” di Avezzano rientra fra le iniziative e gli sforzi messi in campo dalla Asl per cercare di arginare questo dilagante problema.
Gli iscritti al corso sono un’ottantina e tra loro ci sono operatori del settore, volontari, studenti e professori, avvocati che hanno a che fare quotidianamente con le conseguenze causate dal consumo di alcol e droghe, ma soprattutto persone che sono state aiutate da questi club e gruppi e che ora vogliono aiutare chi ha bisogno. E di persone come queste c’è bisogno perché finora il lavoro fatto dalla Asl e dal Sert è stato possibile solo grazie alla buona volontà degli operatori perché sono solo 11 ed invece, a conti fatti, dovrebbero essere 120.
Questo corso non si prefigge solo lo scopo di informare sui problemi relativi ai comportamenti non salutari e di migliorare la rete di collaborazioni fra tutti gli operatori e le persone già attive nei programmi territoriali. Vuole favorire la nascita di nuovi club alcologici territoriali e di gruppi di auto-mutuo-aiuto su varie tematiche emergenti, come il gioco d’azzardo, l’elaborazione del lutto, la mastectomia e il diabete. Con questo corso si intende anche rafforzare il valore della cittadinanza attiva intesa come fiducia nella cooperazione del bene comune. “Parliamo di approccio ecologico-sociale” – spiega li dott. Giovanni Aquilino – “perché spesso i problemi hanno radici nel contesto ambientale e la promozione della salute e del benessere passano attraverso nuovi costrutti culturali utili a formulare un diverso paradigma”. Il messaggio è che bisogna migliorare la qualità della vita e questo è possibile solo grazie all’impegno di tutti.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top