Altri articoli

“Mettere in crisi la crisi” questo è lo slogan evocativo scelto da Aireo

Ieri pomeriggio alle 17, presso la sala conferenze dell’Hotel Dei Marsi di Avezzano, ha avuto luogo un meeting informativo organizzato da Aireo, una S.r.l. che si occupa di erogare servizi di coaching, formazione e sviluppo del capitale umano. La stessa ha in dote l’esperienza dell’Associazione Aireo Comunicazioni che opera dal 2005, nel medesimo settore, e annovera tra i propri clienti la Parmalat SpA, la MICRON Technology, la Regione Abruzzo,  l’Università “G. D’Annunzio” di Chieti e Pescara, il Consorzio Fucino Energia, il Consorzio del Nucleo Industriale di Avezzano, imprenditori privati e pubbliche amministrazioni.

Armando Floris, Amministratore Unico di Aireo, ha spiegato ai presenti che l’elemento distintivo dei processi formativi proposti dalla società è la metodologia della PNL, che permette ai singoli di migliorare il proprio stato emotivo, la propria comunicazione e quelle che sono chiamate “soft skills”, ossia le capacità non specialistiche, utilizzate in tutti i settori professionali. Tale metodologia fornisce vantaggi che portano dal miglioramento della performance individuale al miglioramento di tutta l’organizzazione. Le comunicazioni diventano più chiare e la collaborazione più efficace, i gruppi sono più coesi e preparati ad utilizzare proficuamente le peculiarità dei componenti, migliorando in tal modo la comprensione del proprio ruolo, in linea con le indicazioni e gli obiettivi aziendali.

Il metodo Aireo per l’apprendimento prevede la partecipazione attiva di tutti i corsisti. Il principio base del corso è che non c’è apprendimento se non ci si diverte, se non si è interessati e se non si partecipa attivamente, pertanto verranno utilizzate tutte le più moderne tecniche di comunicazione per coinvolgere i partecipanti al fine di creare gli stati d’animo più proficui per la riuscita del corso.

Noi lavoriamo con le aziende, ha continuato Floris, ed abbiamo imparato che dalla crisi si può uscire più forti, perché è proprio nei momenti più difficili che l’essere umano sviluppa una grande creatività per superare gli ostacoli. L’Aireo si occupa proprio di valorizzare il talento e le capacità delle persone, di fornire strumenti d’avanguardia che nascono dall’integrazione di moltissime discipline, tra cui  la sociologia, l’antropologia, la psicologia, la linguistica e la teoria dei sistemi, ad uso di direttori, funzionari ed impiegati, per migliorare sia la comunicazione interna, quella cioè che avviene quotidianamente tra il personale che lavora negli Enti pubblici, sia la comunicazione esterna, ovvero la comunicazione verso l’utenza che, secondo la PNL, dipende soprattutto dal grado di empatia che si è creato tra tutti coloro che lavorano all’interno dell’Ente.

Guido Ottombrini, Responsabile della formazione, ha spiegato come Aireo sia in grado di sviluppare la resilienza delle persone, ossia la capacità di sopportare gli urti della vita senza soccombere. Questa caratteristica si può allenare con i giusti strumenti e con il giusto atteggiamento mentale. Il “metodo Karasek” per lo studio dello stress lavorativo, ha aggiunto Ottombrini, costituisce una solida base per le attuali ricerche orientate alla valutazione stress lavoro.

Nel 1979 Robert A. Karasek, sociologo e psicologo americano, pubblicò il suo studio sullo stress correlato al lavoro in cui individuava la condizione di stress come risultato della combinazione di un’elevata domanda lavorativa e un basso potere decisionale. Queste due dimensioni lavorative, secondo il loro rapportarsi in maniera più o meno equilibrata, possono favorire la comparsa di stress cronico.

I percorsi educativi, la condivisione e la reciproca comprensione di pensieri ed emozioni è necessaria, alla luce dei fatti, per stabilire una connessione profonda con i nostri interlocutori, senza la quale non può aver successo nessuna interazione comunicazionale.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top