Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Abruzzo

Meteo: forti piogge e successive nevicate fino a bassa quota sulla Marsica?


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Nella giornata di venerdì, un intenso vortice depressionario nato sulla nostra penisola in seguito all’ingresso di una forte perturbazione nord-atlantica, darà luogo a rovesci o temporali localmente anche di forte intensità e a nevicate abbondanti in montagna, sia sulle Alpi che sull’Appennino. Le intense correnti di Libeccio, faranno sì che ci sia un temporaneo aumento delle temperature massime. Nella serata e nelle ore notturne di venerdì e nella giornata di sabato, muovendosi repentinamente verso sud-est, l’area di bassa pressione risucchierà una massa d’aria molto fredda di origine artica, facendo sì che nevichi a tratti anche consistentemente sulla dorsale appenninica settentrionale e centro/meridionale, specie sui settori interni occidentali, fino a quote basse; non saranno esenti raffiche di Maestrale e successivamente di gelido Grecale. Dopo le forti piogge, dunque, la neve e il freddo intenso torneranno anche sul nostro entroterra appenninico a quote molto basse. Nonostante un miglioramento del tempo nella giornata di sabato innescato dalle forti raffiche di Maestrale o di Mistral, infatti, domenica e all’inizio della settimana, il vortice depressionario, presente sul medio-basso Tirreno, attanagliera aria sempre più gelida di origine artica, favorendo nevicate a tratti anche significative, fino a quote basse.

La provenienza e la tipologia delle masse d’aria:

Nel corso della serata di venerdì e nella giornata di sabato, farà ingresso una massa d’aria di origine artico-marittima, la quale, proveniente dalle Spitzeberg e dalla Groenlandia, sorvola o attraversa i mari dell’Artico e in particolare modo anche il Baltico, perciò questa tipologia di masse d’aria si presenta molto instabile dal basso e appena entra sulla nostra penisola, si manifesta attraverso forti e freddi venti di Maestrale, che diverranno successivamente più asciutti. Successivamente la direttrice di provenienza cambierà e, tra domenica e lunedì, affluirà una massa d’aria di matrice artica-continentale, ossia proveniente dal continente Russo e in particolare dai settori settentrionali/siberiani.

A differenza di queste ultime masse d’aria, l’aria polare-marittima fredda può affluire tutto l’anno ed è proveniente dal Mare del Labrador e dal Nord Atlantico, mentre la massa d’aria polare-marittima calda, trasporta aria più fresca e instabile d’Estate e molto mite d’Inverno. L’aria gelida di origine polare-continentale, invece, si origina in seguito alla formazione dell’Anticiclone termico Russo-Siberiano e può dare luogo ai venti gelidi di Buran, famosissimi anche quando invadono il Mediterraneo, come ad esempio le ondate di gelo di matrice siberiana del 1956 e del Febbraio 2012. L’aria intermedia continentale calda ci raggiunge in Estate e proviene dalle aree balcaniche e dalla Russia meridionale.

L’aria Tropicale-continentale, facendo un altro esempio estivo, raggiunge il nostro bacino del Mediterraneo e proviene dal deserto del Sahara, attraverso venti desertici di Ghibli e/o venti di Scirocco, ossia da sud-est o dalla Siria.

Vi ringrazio per la cortese attenzione.

Riccardo Cicchetti

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top