Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Abruzzo

Meteo: brusco calo termico sulla Marsica e sul resto dell’Abruzzo. Ci saranno significative gelate tardive?


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Meteo. In particolare modo mercoledì e soprattutto nella giornata di giovedì, un vortice depressionario in discesa lungo i bordi orientali dell’Anticiclone delle Azzorre, interesserà lo stivale aprendo una veloce fase di maltempo di stampo invernale, rappresentata dallo sviluppo dei temporali localmente forti per via del contrasto termico.

Nevicherà fino a quote basse per il periodo non solo sulle Alpi, ma anche sulla dorsale appenninica settentrionale, centrale e centro/meridionale, a causa di una massa d’aria fredda di origine artica che si muoverà verso l’Europa centro-orientale e l’Italia, su quest’ultima risucchiata dalla bassa pressione attraverso tese correnti settentrionali che, oltre ad incontrarsi con aria più calda e umida (contrasto), attueranno un successivo e deciso abbassamento delle temperature sia nei valori massimi che minimi su valori pienamente invernali.

Al cessare dei venti, seguiranno le gelate notturne, le quali, nonostante sia una fase fredda tipica della stagione primaverile, “un periodo che, dal punto di vista meteorologico, risente di un Inverno appena finito e non è influenzato da un’Estate non ancora iniziata”, risulteranno molto tardive, sperando che non possano arrecare “gravi” danni alle colture, seppur ci sia molta probabilità nelle ore notturne, mentre ci sarà un rischio minore a partire dalle ore mattutine, merito dei tepori primaverili, dovuti all’avvicinarsi del Solstizio d’Estate. Nel fine settimana, tale circolazione d’aria fredda e instabile, si attenuerà, cosicché il miglioramento si farà sempre più consistente, soprattutto dal punto di vista termico, poiché avremo un’ulteriore impennata delle temperature massime.

Grazie per la cortese attenzione.

Riccardo Cicchetti

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top