Politica

Messa in sicurezza della Cintarella, Mazzocchi e Alfonsi: “I soldi della regione?”

“Il tempo passa e con esso un anomalo inverno temperato che avrebbe potuto essere sfruttato per realizzare la messa in sicurezza della Cintarella. Nella speranza che l’iter tecnico amministrativo sia completato con l’assegnazione dell’opera, dobbiamo puntualizzare quanto affermato nei giorni scorsi dalla regione”. Lo dichiarano i consiglieri provinciali Felicia Mazzocchi e Gianluca Alfonsi.

“La ricostruzione dei fatti che si sono susseguiti nel tempo è stata puntuale – spiegano i consiglieri – ma è stato saltato un passaggio rilevante. Ribadiamo che alle risorse derivanti da economie che ha saputo realizzare la provincia e che ammontano a 893.000 euro devono essere aggiunte le risorse proprie della regione Abruzzo che il presidente D’Alfonso aveva annunciato nel 2014 nella sede internazionale di Telespazio, davanti ad una folta platea di portatori di interesse, e che non si sono ancora materializzate. Con tanto di telefonata in diretta ad illustri ingegneri per assicurarsi sul costo al km dell’opera”.

“Senza nemmeno provare a fare il gioco delle tre carte – concludono Mazzocchi e Alfonsi – devono essere soldi che nulla hanno a che vedere con quelli propri della Provincia e che suggeriamo di attingere, ad esempio, dai fondi annunciati dallo stesso Presidente nelle news regionali, destinati alle 4 province per un totale di euro 3.555.668 derivanti da FAS  2000/2006. Gli impegni si rispettano soprattutto quando c’è in ballo la sicurezza di lavoratori e cittadini, con un’occhiata alla valenza internazionale del sito e al miglioramento di tutto il percorso stradale per raggiungerlo”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top